La foto vincitrice del concorso “Io leggo valeriodistefano.com”

Poiché non è d’uopo andar perdendo speranze come se fossero penne Bic Crystal nere (chè difatti ne perdo a betoniere intere e quando devo firmare sul registro tiro giù un santo al giorno dal calendario) o banconote da venti euri (è plurale!), nel precipuo istante in cui vagavo ramingo nell’attesa che qualche beltade m’inviasse la disiata imago da inserire nella testata (e di testate gliene darei volentieri parecchie a luilì, sì, tanto ce l’ha piccina la zuba!!) del qui presente blog, ecco che il nostro lettore Baluganti Ampelio (o Caciagli Edo) c’invia questo scatto realizzato dalla solerte coniuge Bramanti Maila (o Santini Marusca).

Anzitempo che m’azzardi a conciarlo a dovere, e a riporre l’icona del succitato Costaglioli Nedo tra quelle del suo degno predecessore Giovanni Razzo 16 e la sua allieva prediletta Barbara Colombacci, di modo che ciascheduno abbia a trarre benefici effluvii dalla sua visione, e sovrumani silenzi, e profondissima quiete, e strizzoni di pancia da colite spastica, v’illumino volentieri con quest’anteprima che illustra, pria che l’erbe inaridisca il verno, la fragile essenza della figurina minuta del compianto Bernardeschi Loris (o Catarsi Eraldo).
2 Views

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.