La fonovaligia della Lesa

Ed eccola qui, la fonovaligia della Lesa, portatile, scomodissima, ma compagna di mille momenti musicali. In caso di scampagnate o picnic era sufficiente allacciare la spina a una qualsiasi presa di corrente (il guaio era trovarla in mezzo ai boschi, o sulla riva del mare, per cui alla fine non se ne faceva di nulla). "Te porta i Cugini di Campagna, I Pooh e anche Adriano Celentano, che l’ultimo di Claudio Baglioni ce l’ho io…". Da notare che il braccio e la puntina erano pesantissimi e avevano sui 33 giri un effetto "aratro" deglio della miglior semina stagionale. Una prece.

135 Views

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.