Karol Wojtyla sara’ beatificato il prossimo 1 maggio: beatus ille!

Karol Wojtyla, in arte Giovanni Paolo II, sarà proclamato beato il prossimo 1 maggio.

Saltanto un po’ di cerimoniali, rivedento e spolverando incancreniti meccanismi burocratici, accelerando al massimo la verifica e la proclamazione di miracoli (“Santo subito!” era l’imperativo della folla gemente e piangente in questa valle di lacrime, che gremiva Piazza San Pietro mentre immortalava la cassa da morto e il casavere del pontefice defunto), Ratzinger ha fatto in modo che tra due o tre mesi tutto sia pronto per un altro bellissimo evento all’insegna del revival, facendo estumulare il feretro, ma non la salma, che potrà essere guardato e adorato da migliaia di fedeli, fotografato da milioni di telefonini, ripreso da centinaia di telecamere e trasmesso via satellite ovunque, con buona visibilità da parte del Vaticano. che, alla fine, male non ci starà di sicuro.

Del Wojtyla uomo resta la indubbia simpatia empatica. Dello stratega politico non sfugge certamente il ruolo determinante nella caduta del muro di Berlino. Del Pontefice non può essere taciuto l’imbarazzante incontro con il generale Augusto Pinochet, gesto ben lontano dalla beatitudine a cui oggi si vorrebbe farlo assurgere.

Del resto la Chiesa Cattolica è sempre stata abbastanza indulgente con i dittatorelli, una sepoltura cristiana, quando fa comodo, non si nega a nessuno.

71 Views

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.