Infradito

Infradito, oh, rieccole, quelle di gomma, ma nuove nuove, comperate per passare una tregiorni alle terme, con l’accappatoio di spugna bianco, l’acqua calda e lievemente sulfurea (ovverosia puzzolente appestata) che ha un effetto rilassante-drenante-rassodante-energizzevole per forza, con quello che mi fate pagare, nemmeno fosse la piscina dell’acqua benedetta di Lourdes, infradito di gomma, dicevo, colore nero, modello unisex, dovessero mai prenderti per frustone, che fanno tanto Giappone, buone per la geisha come per il lottatore sudatissimo di sumo, unto e bisunto, e poi le altre infradito, quelle comprate per andare ad assistere a un matrimonio indiano a Londra, sfoggiate nuove nuove, con la loro bella forma francescana ma senza andare sul catto-comunista, rigidamente a ciabatta ma con i loro intrcci eleganti di cuoio marrone cucito che vedrai ci fai una bella figura quando cammini sul pavimento di mochètt, pozzinammazzàlle le infradito e tutti quelli che ci camminano, scomode, scomode, scomodissime, ma di cosa le fanno le stecche in cui infili l’alluce per separarlo dall’indice, di tungstento temperato rivestito d’acciaio zigrinato non cerato… un male cane, e io con le infradito non ci so camminare, nossignori, mi si piantano lì in mezzo alla strada e io vado a camminare sul marciapiede opposto dopo aver fatto un volo di una ventina di metri per il contraccolpo, le infradito sono tra le calzature in assoluto più maledette, seconde soltanto agli strafottuti zoccoli del Dottor Scholl’s e zoccole tutte quelle che ti dicono "ma io li trovo comodissimi!", con le fibbie regolabili e il plantare di legno marcio, ma le infradito sono infide perché per tenerle perfettamente calzate devi fare presa con le dita dei piedi e non ti riesce e allora la gente ti chiede che cos’hai e allora tu dici "Ma no, niente, stavo solo camminando, non vedi?" e lo sai benissimo che i piedi, salvo rarissime eccezioni, non hanno una funzione prensile, e allora mi ribalto e vaffanculo le infradito!

120 Views

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.