Il tempo delle Mele

Questo signore si chiama Cosimo Mele ed è un parlamentare dell’UDC.
Ha trascorso una notte  con una prosituta in un albergo di Via Vittorio Veneto, a Roma. Al termine della la ragazza è finita all’ospedale per un’overdose di cocaina.
La sua famiglia non conosceva l’attività che svolgeva per “vivere”, e adesso la ragazza ha affidato a un’intervista a Repubblica il suo sfogo:

“Sono distrutta, la mia vita è finita dopo questa storia con il politico, mia madre e mio fratello, che fa il poliziotto, hanno scoperto come vivo e cosa faccio ma io ho la coscienza a posto, non ho commesso reati, non ho neanche bisogno di un avvocato”.

Ma c’è di più. Il capogruppo dell’UdC Cesa ha chiesto al Presidente della Camera di aumentare l’indennità di ricongiungimento familiare perché, afferma:

“L’Udc – puntualizza il partito – difende con convinzione l’unità delle famiglie, di tutte le famiglie, e dunque anche di quelle dei parlamentari, convinta che vivere ed operare avendo affianco(*) i propri congiunti, consenta maggiore serenità.”

Sulla scia dell’esempio di unità familiare proposta dal leader del suo partito Pier Ferdinando Casini, Cesa ha puntualizzato:

“La solitudine è una cosa seria e la vita da parlamentare è una cosa dura per chi la fa seriamente”


(*) Sì, “Repubblica” scrive “affianco” tutto attaccato…

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

How to whitelist website on AdBlocker?

  • 1 Click on the AdBlock Plus icon on the top right corner of your browser
  • 2 Click on "Enabled on this site" from the AdBlock Plus option
  • 3 Refresh the page and start browsing the site