Il Ministro Mauro, Dante Alighieri e Fabrizio De André

Il ministro Mauro ha tentato di citare Dante. O forse De André.

Non sono la stessa cosa, d’accordo. Quindi facciamo un po’ d’ordine.

La frase riportata dal ministro è: “più che l’onor poté il digiuno” e l’ha attribuita a Dante correggendosi poco dopo (“o forse era De André”).
Sì, era De André-Villaggio. La citazione è tratta da “Carlo Martello ritorna dalla battaglia di Poitiers” (“ma più dell’onor poté il digiuno/fremente l’elmo bruno/il Sire si levò“).

Il verso di Dante è contenuto nel 33° canto dell’Inferno (quello del Conte Ugolino, per intenderci) in corrispondenza della morte di Gaddo della Gherardesca.

Quivi morì; e come tu mi vedi,
vid’ io cascar li tre ad uno ad uno
tra ‘l quinto dì e ‘l sesto; ond’ io mi diedi,

già cieco, a brancolar sovra ciascuno,
e due dì li chiamai, poi che fur morti.
Poscia, più che ‘l dolor, poté ‘l digiuno».

Prego, signor Ministro!

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

How to whitelist website on AdBlocker?

  • 1 Click on the AdBlock Plus icon on the top right corner of your browser
  • 2 Click on "Enabled on this site" from the AdBlock Plus option
  • 3 Refresh the page and start browsing the site