Il mi’ nonno l’ombrello lo portava qui

Diego Maradona at 2012 GCC Champions League final - Dieses Foto wurde von Benutzer Neogeolegend erstellt - Questo file è sotto la licenza Creative Commons Attribuzione 2.0 Generico

Il mi’ nonno Armando, in pace sia, quando voleva dimostrare a qualcuno particolarmente insistente, il suo totale e spregioso disaccordo, faceva partire la mano destra e il gomito sinistro e li faceva incontrare con uno schiocco sordo e diceva “Il mi’ nonno l’ombrello lo portava qui!”

Ora, chi fosse il nonno del mi’ nonno Armando non l’ho mai saputo, mi sono sempre fermato al su’ babbo, che poi sarebbe il mi’ bisnonno Napoleone, famoso perché faceva tre chilometri e mezzo con un litro di vino, o te agguantalo!

Però quel gesto mi faceva ridere. Sì, ridevo, mi divertivo. Certo, non applaudivo, va beh, il mi’ nonno Armando con Maradona aveva in comune solo il secondo nome. E quando gli arrivava la cartella delle tasse, o lo chiamava il suo commercialista per andare a pagare qualche “foglio” che aveva il valore di sentenza passata in giudicato andava e pagava. Certo, magari quando usciva di casa cominciava a rosariare “La majala della schifa ‘nfame di quella sudiciona…”

Poi si metteva la giacca di velluto marrone, il cappello, i pantaloni stirati ammodino e andava a pagare come se dovesse recarsi alla messa della domenica delle palme.

Perché il mi’ nonno Armando le tasse le pagava.

108 Views

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.