I miracoli di Schumacher

image

 

 

 

 

 

 

 

Il miracolismo scorre tra le vene editoriali come un fiume in piena.

E’ di ieri la notizia pubblicata su “La Nazione” (voglio dire, mica un quotidiano qualsiasi) secondo cui Schumacher (ma loro, nel titolo, lo scrivono senza una “c”, noblesse oblige!) avrebbe fatto risvegliare dal coma un giovane con la sua voce registrata.

Guarda caso la notizia (vera o no che sia) compare proprio all’indomani del coma del campione di Formula One. In breve, un coma per chi ha salvato qualcuno dal coma.

Ma forse (e dico FORSE) Schumacher con le guarigioni non c’entra niente. Magari sono stati bravi i medici (eh? Forse sì…), forse le terapie farmacologiche funzionano. Forse (ma dico solo FORSE) dal coma, semplicemente, in alcuni casi ci si risveglia.

Io sono stato in coma farmacologico per dieci giorni. Quindi non faccio testo. Era un coma indotto. Ma mai che Schumacher sia venuto a dirmiuna parolina. Una sola. Che so, magari “Coraggio, non è nulla!”. Macché, niente miracolo. Non c’è Ferrari né giornale per i coma di serie B.

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.