Gli atti delle pubbliche amministrazioni NON sono sottoposti a copyright

Reading Time: < 1 minute

Sulla circolare ministeriale del Ministero della Salute in tema di lavoratori fragili della scuola (ma di ogni altro settore) avrei voluto fornirvi il testo intero, così che gli interessati ne prendessero visione.

Purtroppo il documento non è (ancora) disponibile sul web (il sito del Ministero della Salute, a questo proposito, tace) e mi sono dovuto accontentare degli stralci pubblicati da vari quotidiani on line. Meglio che niente.

Ma ho trovato un sito che ne pubblica ampi stralci. Si tratta di www.certifico.com. Purtroppo non ho potuto fare un copia e incolla delle parti più salienti del provvedimento in quanto mi appare una schermata che mi informa che tale materiale è soggetto a copyright e che per scaricare la mia copia del provevdimento devo abbonarmi (non so a quale prezzo, non ho approfondito).

Mi va benissimo che chiunque venda questo tipo di materiale sotto forma di abbonamento o quant’altro, se qualcuno glelo compra. Ma gli atti delle pubbliche amministrazioni, così come le normative e i testi di legge, NON sono soggetti a copyright.

Recita l’articolo 5 della L. 633/41:

Le disposizioni di questa legge non si applicano ai testi degli atti ufficiali dello stato e delle Amministrazioni pubbliche, sia italiane che straniere.

Ed è una legge approvata in tempo di guerra dalla Camera dei Fasci (nientemeno!!)

Il lettore si adegua. Ma non è minchione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.