‘From sheep to Doggy Style’ traceability of milk chain in Tuscany

Reading Time: < 1 minute

Su segnalazione del lettore Annino Vitale, vi comunico che sul sito del MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), è inserita la descrizione di un bando per assegni di ricerca in Zootecnia speciale.

Il titolo della ricerca è: “‘Dalla pecora al pecorino’ tracciabilità e rintracciabilità di filiera nel settore lattiero caseario toscano”

Il titolo è stato tradotto in inglese con “‘From sheep to Doggy Style’ traceability of milk chain in Tuscany”.

Traduzione alquanto imbrazzante perché il “Doggy Style” è traducibile con “come lo fanno i cani”, “alla maniera dei cani”,  mentre il pecorino è un formaggio che deriva dal latte di pecora.
Il “Doggy Style”, mi si consenta l’ardire, in inglese si riferisce (anche) a una posizione sessuale che nel volgare italiano viene tradotto come “pecorina”. Da qui l’equivoco (incresciosissimo) con il “pecorino” che, appunto, è un’altra cosa.

Non ci volevo credere ma sono andato sul sito del MIUR e ne ho tratto lo screenshot che vi offro a corredo di queste note (cliccando sopra l’immagine potete accedere al file nel suo formato intero). Sic transit gloria mundi.