‘From sheep to Doggy Style’ traceability of milk chain in Tuscany

Su segnalazione del lettore Annino Vitale, vi comunico che sul sito del MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), è inserita la descrizione di un bando per assegni di ricerca in Zootecnia speciale.

Il titolo della ricerca è: “‘Dalla pecora al pecorino’ tracciabilità e rintracciabilità di filiera nel settore lattiero caseario toscano”

Il titolo è stato tradotto in inglese con “‘From sheep to Doggy Style’ traceability of milk chain in Tuscany”.

Traduzione alquanto imbrazzante perché il “Doggy Style” è traducibile con “come lo fanno i cani”, “alla maniera dei cani”,  mentre il pecorino è un formaggio che deriva dal latte di pecora.
Il “Doggy Style”, mi si consenta l’ardire, in inglese si riferisce (anche) a una posizione sessuale che nel volgare italiano viene tradotto come “pecorina”. Da qui l’equivoco (incresciosissimo) con il “pecorino” che, appunto, è un’altra cosa.

Non ci volevo credere ma sono andato sul sito del MIUR e ne ho tratto lo screenshot che vi offro a corredo di queste note (cliccando sopra l’immagine potete accedere al file nel suo formato intero). Sic transit gloria mundi.

54 Views

Commenti

commenti

Un pensiero riguardo “‘From sheep to Doggy Style’ traceability of milk chain in Tuscany

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.