Francesco Merlo e lo “ius soli” come succo della terra

Reading Time: < 1 minute

Francesco Merlo è un bravissimo giornalista. Purtroppo ha più querele per diffamazione che capelli in capo e questo non è bello da sopportare. Ma costituisce pur sempre una colonna portante del fare notizia e del farla in modo accurato ed efficace.

Ciò non toglie che ogni tanto anche lui possa andare incontro ad imbarazzanti e singolari svarioni. Come questo che vi riporto, tratto da una recente risposta ad un suo lettore, per cui secondo lui l’espressione latina “ius soli” potrebbe tradursi come “succo della terra”.

Ora, è innegabile che il sostantivo “ius-iuris” significhi anche “succo”, o “sugo”. Anzi, questo è il primo significato che il fido Castiglioni-Mariotti riporta. Ma non è il significato adeguato in questo contesto, dove “ius” ha da essere tradotto con “diritto” (nello specifico “alla terra”, cioè alla cittadinanza per territorio). Da questo errore marchiano una serie di voli pindarici sul “fertilizzante della terra” che sarebbero anche suggestivi se solo non nascessero da una interpretazione palesemente errata.

Se avessi tradutto, ai tempi del liceo linguistico, “ius soli” con “succo della terra”, il mio professore di latino, il buon Giancarlo Bolognesi, buonanima, che Dio lo abbia in gloria, mi avrebbe stangato senza pietà. E avrebbe fatto bene.