Follia, virus letale

Reading Time: < 1 minute

E’ follia che una BOZZA di un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in cui si prevedono misure di prevenzione importanti come la “chiusura” di una regione intera e di 11 province (non ci basterà l’Armata Rossa per perimetrarne i confini) venga data alla stampa non si sa da chi -o, meglio, si saprebbe anche- prima ancora della sua versione ufficiale e, soprattutto, della pubblicazione del testo definitivo sulla Gazzetta Ufficiale;

è follia che in seguito alla diramazione delle notizie contenute nella suddetta bozza la gente si sia riversata alla stazione di Milano in attesa del primo treno utile verso il Sud, con l’intento di abbandonare la “zona rossa” e il rischio di contagiare molte più persone;

è follia quella dei due arzilli vecchietti della zona di Codogno che hanno “sforato” i confini e le raccomandazioni per andare a sciare in Trentino, (cazzo gli è venuto in mente anche a loro);

è follia proibire di avvicinarsi a meno di un metro di distanza quando i supermercati sono pieni di gente che ti alita sul viso e sulle spalle e la cassiera te la ritrovi a trenta centimetri e potrebbe trasmetterti di tutto. Oppure potresti trasmetterlo tu a lei;

è follia tutta questa follia, ben più mortale di un coronavirus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.