Elio Germano e la classe dirigente degli italiani



Elio Germano è senz’altro un attore migliore dei film che gli fanno interpretare.

Ha vinto il premio come miglior attore a Cannes, ex aequo con Javier Bardem, che ha dedicato il premio alla sua amica, compagna, al suo amore Penélope Cruz, a cui ha detto di dovere molto, e a cui ha dichiarato i suoi sentimenti dalla “almohada roja” (il tappeto rosso -si’, lo so che “almohada” non significa “tappeto” ma “cuscino”, sono frasi fatte, cercate di non fare i pignolini) del Festival, come lo si potrebbe biasimare.

Germano, invece, ha dichiarato pubblicamente che ci sono italiani che lottano per essere o perché sono migliori della loro classe dirigente.

E’ pietoso dover aver bisogno di simili invitanti palcoscenici per dire l’ovvio. Germano è un bravo ragazzo, ma le sue parole il TG1 non le ha trasmesse. O forse non le hanno fatte sentite.
102 Views

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.