E’ in linea Open Parlamento

Oggi (o ieri) è stato aperto il sito Open Parlamento, che ha un suo specifico dominio indipendente (www.openparlamento.it) ma che viene reindirizzato su un dominio di terzo livello di openpolis.it (http://parlamento.openpolis.it).

Cosa sia il sito, che offre anche delle informazioni sfiziose sui nostri parlamentari, come, ad esempio, il numero delle presenze in aula, stilando classifiche e graduatorie varie, e rivelandoci perfino chi è che vota in modo dissenziente dal proprio gruppo (per la cronaca, il meno ligio alle direttive del proprio gruppo parlamentare è Furio Colombo -PD-), non l’ho ancora capito.

E’ certamente retto da una associazione che si dichiara "indipendente, apartitica, aconfessionale e senza scopo di lucro" (praticamente tutto il contrario del nostro parlamento), ma non è dato sapere come si siano costituiti (sono una OnLus??)

Chiedono, ovviamente, delle donazioni, e la cosa non mi piace.

Non perché le chiedano (di qualcosa devono pur campare), ma per i soliti giochini alla LiberLiber che riguardano un po’ tutto l’associazionismo, si crea una associazione, poi ci si possono mettere dei soldini, tanto si detraggono dalle tasse, neglio se si è titolari di qualche piccola impresa.

Come dire, non ci ho capito molto, mi fido ancora di meno, ma qualcosa di buono si può salvare.

46 Views

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.