E ci manchi tanto

Paolo Morelli è stato uno dei pochi a fare musica senza uscire dal pentagramma che lui stesso si era costruito intorno.

Così, assieme agli “Alunni del Sole”, riuscì a fuggire da un facile romanticismo di facciata per crearne uno più vero e solido, contorniato da una musica siil-classica d’occasione, ma molto piacevole.

Ha composto canzoni che molti di noi canticchiano ancora. Ora se n’è andato a inventarsi un’altra poesia. Senza nemmeno una paginetta di Wikipedia a lui dedicata. Come tutte le persone che hanno ancora qualcosa da dire e non lasciano agli altri il compito di dire di loro.

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

How to whitelist website on AdBlocker?

  • 1 Click on the AdBlock Plus icon on the top right corner of your browser
  • 2 Click on "Enabled on this site" from the AdBlock Plus option
  • 3 Refresh the page and start browsing the site