Crescono i remailer anonimi italiani

No alle censure, sì alla libertà di comunicazione. È con questo spirito che i promotori di Cyberiade.it hanno deciso di dar vita ad un remailer anonimo, ovvero uno strumento che garantisce la possibilità di spedire comunicazioni senza essere individuati. Un’iniziativa rara, in Italia sono pochissimi i remailer attivi perlopiù frutto del lavoro del Progetto Winston Smith (PWS), un’operazione che è anche rivendicazione di libertà.

da: www.punto-informatico.it

Continua la lettura dell’articolo su:

http://www.classicistranieri.com/dblog/articolo.asp?articolo=6043

Creative Commons License Tutti i contenuti di Punto Informatico sono pubblicati secondo la licenza di utilizzo di Creative Commons, salvo diverse indicazioni.
L’editore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su Punto Informatico avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d’invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto.

39 Views

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.