Conversazioni in casa Di Stefano: A proposito della pappa col pomodoro

Reading Time: < 1 minute

RM: Questa pappa col pomodoro si potrebbe arricchire con dei crostini di pane, che ne dici?? [1]

RM: O magari dei dadini di prosciutto!! [2]

RM: O anche un uovo sbattuto… [3]

 

[1] il pane è già nella pappa col pomodoro!

[2] ……………..

[3] ……………………………………..

2 pensieri riguardo “Conversazioni in casa Di Stefano: A proposito della pappa col pomodoro

  1. Raffaele

    È pur vero che il pane è già nella pappa col pomodoro, ma con ben diversa consistenza. La cucina degli ultimi 20/30 anni ha rivolto un’attenzione particolare alle consistenze. Pensa alla differenza che c’è tra il caffellatte fatto in casa e il cappuccino del bar. È la schiuma, visto che gli ingredienti sono gli stessi. Ossia, una differenza di consistenza. Oggi è pacificamente accettata l’idea che un piatto debba avere una componente cremosa, una liquida, una croccante, ecc. Questo per soddisfare a tutte le attese che il gusto (ma anche la vista, e non ultimo l’udito) hanno nei confronti di un piatto.

    Quindi: prosciutto, uovo, ecc.: parliamone, diamo a questi ingredienti un perché. Ma i crostini sì, questi mi sembrano più che necessari (basta che non siano quelli del supermercato, ecco).

  2. Single a trent'anni

    No, dai, i crostini nella pappa col pomodoro NO.

    Io quando la faccio ogni tanto ci aggiungo altre cose (tipo pancetta, o wurstel, o seppie) ma per renderla piatto completo… ma mettere i crostini nella pappa col pomodoro è un po’ come mettere un uovo alla bismarck sulla frittata, dai, ci incastra veramente poco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.