Consigli per l’estate: usate il condizionatore!

Reading Time: 2 minutes

Questi contenuti sono completamente gratuiti.

Potete ringraziarmi (prego!), altrettanto gratuitamente, iscrivendovi al mio canale YouTube.

-----

Ho sempre sostenuto che l’estate mi sta solennemente sulle palle per due ragioni, il caldo e la ripetitività.

Il primo non lo sopporto di per sé, la seconda dopo un po’ spacca i maroni. Quando poi gli effetti deleteri di queste due componenti si combinano è letteralmente finita.

Io non so voi, ma personalmente ritengo che sentirsi dare sempre gli stessi consigli all’inizio della stagione in generale e in corrispondenza del caldo torrido in particolare (le emergenze da bollino rosso) sia una tortura psicologica insopportabile.

Non fanno altro che ripetere che d’estate si devono assumere cibi leggeri e molti liquidi (acqua soprattutto). Ma va’? Io pensavo che fosse necessario ingozzarsi, che so, di bagna cauda piemontese, di cassoela lombarda, o di un più banale (ma purtuttavia ottimo) piatto di fagioli con le cotiche. Magari accompagnati da un vino nazionale corposo, magari, un buon Barolo o un Chianti Gallo Nero (si sa, d’estate rinfresca!), un Cannonau sardo o un Nero d’Avola di Sicilia (che male non ci sta).

Ti dicono che non bisogna esporsi nelle ore più calde che sono dannose soprattutto per gli anziani e i bambini. Ma davvero? Io invece pensavo che una bòtta di sole a 39 gradi per tre o quattro orette facesse bene a tutti, accidenti al caldo e a chi lo prega!

Sono cose che diceva mia nonna, gratis e con la saggezza degli avi. Niente di nuovo sul fronte occidentale.

Oggi “Repubblica” mi spiega come fare un uso oculato e consapevole del condizionatore.

L’unico uso oculato e consapevole del condizionatore che io conosca è che ho caldo. Quindi uso il condizionatore. Esattamente come d’inverno uso i riscaldamenti quando ho freddo. Solo che il freddo non mi dà alcun fastidio, il caldo sì.

Dovrei mantenere una temperatura costante e di poco inferiore a quella ambientale? Balle! Se oggi ho, come ho, 39 gradi, cosa posso fare? Abbassarli a 35-36? Il mio condizionatore è fissato sui 18-16 gradi. Voglio l’effetto ghiacciaia se no non sopravvivo. I soldi con cui pago l’energia elettrica non li chiedo a nessuno. Problemi? Non credo.

Per cui non date retta, salvatevi e state in casa in mutande, con le balle in corrispondenza del getto della ventilazione. E così spero di me!