Chissa’ perche’ non piove mai quando ci sono le elezioni

Il seggio n. 9 allestito per le Elezioni Regionali Abruzzesi presso la scuola elementare "Pasquale Celommi" di Roseto degli Abruzzi era praticamente vuoto quando questa mattina mi sono deciso a tapparmi il naso per l’ennesima volta e andare a votare.

Una signora mi ha detto "Senta, Giovane…" (giovane??) "…mio figlio mi ha detto di votare per Berlusconi…" (si senta orgogliosa di Suo figlio, signora, che le dice di votare per una persona che neanche si candida come Presidente della Regione, mi raccomando), "…ma io non gli voglio votare…" (in Abruzzo si confonde sempre il complemento oggetto con quello di termine), "…anzi, mi ha pure diminuito la pensione, questo mese…".

E’ stata una delle poche soddisfazioni della giornata.

Per il resto Ottaviano Del Turco, ex Presidente della Regione, dimissionario, inquisito, incarcerato e attualmente in attesa di giudizio con domicilio obbligato, ha ottenuto la dispensa per andare a votare e ha già detto che il candidato per il centro-sinistra (coalizione per la quale si era presentato nel 2005 ottenendo la carica di Governatore) Costantini non solo non lo ha votato, ma che spera addirittura che perda, perché così potrà riflettere sull’opportunità di candidarsi alle elezioni europee nelle file del Popolo delle Libertà di Berlusconi (così c’è, tra l’altro, più possibilità di essere eletti, e se si è eletti a Strasburgo si gode dell’immunità parlmentare, è chiaro). Quando si dice un uomo coerente…

Aspettiamo soltanto il diluvio, che la regione Abruzzo si svenda al primo belloccio di turno con il capello impomatato abbracciato da Berlusconi. ‘Nu vase pizzichille nun me lo pòi negà’…

(screenshot da: ilcorriere.it)

103 Views

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.