Chiesta l’archiviazione per Antonio Di Pietro, e il silenzio e’ sempre piu’ mafioso

La Procura di Roma ha chiesto l’archiviazione per Antonio Di Pietro per i fatti di Piazza Farnese di qualche giorno fa.

Pare che si possa dire che il silenzio è omertoso e mafioso, soprattutto se non è riferito al Capo dello Stato, e che il diritto di critica sia ancora in vigore in Italia, anche se qualcuno storce il naso.

Particolarmente inchiappettati sono risultati coloro che hanno firmato la querela contro Di Pietro, il presidente dell’Unione Camere Penali Italiane Oreste Dominioni e il vicepresidente Renato Borzone. Che hanno subito reagito dicendo “Ah, davvero? E’ uno scandalo, è una cosa incredibile….”

Forse se si fossero presi la briga di riguardare gli innumerevoli filmati che circolano in rete si sarebbero anche resi conto che non era possibile sostenere una accusa del genere.

E che la gente, a volte, è anche innocente.
101 Views

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.