Chiara Galiazzo sbaglia “La cura” di Battiato (clamore!!)

screenshot da corriere.it

Eccola la notizia del giorno. Ma quale disastro ferroviario in Spagna, quale decisione imminente della Cassazione su un processo a Berlusconi? Niente di tutto questo. Chiara Galiazzo, una cantante padovana, nell’eseguire la sua cover de “La cura” di Battiato davanti al papa alla Giornata Mondiale della Gioventù 2013 a Rio de Janeiro, ha sbagliato.

Vi rendete conto?? Ha sbagliato.

Già, ma cos’ha sbagliato? Ha sbagliato a cantare il testo di una canzone di Battiato, mica il Talmud. Ha sbagliato. Era emozionata (forse può capitare), non si ricordava il testo, e allora?? Mio Dio, è una notizia??? C’è da sbatterla in home page? Bisogna per forza far sentire lo sbaglio in tutta Italia??

“La cura”, poi. Quella canzone per cui cambiando l’ordine delle parole il testo non cambia.

E’ stata fantasiosa ed efficace. Invece di cantare “tesserò i tuoi capelli come trame d’un canto” ha cantato “tenderò le tue pelli come trame di un canto” che è anche più bello e vendicativo, quindi migliore.

Lasciatela stare, su…

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.