Chi è più felice di Paolo Attivissimo?

Reading Time: < 1 minute

Ma sì, ma chi può mai togliere a Paolo Attivissimo un cappellino in testa, uno smartphonino, un collegamento internet (che, dice lui, funziona anche a 1500 metri -ma va’? Anch’io ho uno smartphone e quando vado a Campo Imperatore, qui vicino, funziona perfettamente anche a quota 2500!), un blog, tante fotine da pubblicare, un binocolo, una diretta su Google, ma, soprattutto, il diritto di trasformare se stesso in una notiziona?

Tri tri tri,
fru fru fru,
ihu ihu ihu,
uhi uhi uhi!

Il poeta si diverte,
pazzamente,
smisuratamente!
Non lo state a insolentire,
lasciatelo divertire
poveretto,
queste piccole corbellerie
sono il suo diletto.

(Aldo Palazzeschi)