“You are here” – I luoghi di John Lennon su Radio Tre

Reading Time: < 1 minute

 148 total views

In occasione del 70mo anniversario della nascita di John Lennon, File Urbani dedica uno speciale alle città e ai luoghi che hanno segnato la carriera e la vita di una delle più grandi personalità musicali del XX secolo.

Valerio Corzani e Felice Liperi attraverseranno la carriera dell’ex Beatle dagli esordi di Liverpool fino al tragico agguato davanti al Dakota Hotel di New York, passando per la gavetta delle notti di Amburgo, i fasti di Abbey Road, l’incidente diplomatico di Manila, il ritiro spirituale in India, i Bed-in di Amsterdam e Montreal, il "lost weekend" di Los Angeles e l’ultimo concerto ufficiale a San Francisco.

La randomica mappatura dei luoghi e delle città care a Lennon sarà anche il pretesto per accostare alcuni dei mille piccoli capolavori creati dal musicista inglese durante e dopo la parabola beatlesiana. Un patrimonio di canzoni e di musiche rimesso a lucido proprio in questi giorni attraverso la rimasterizzazione (curata direttamente dalla compagna Yoko Ono) di tutti i dischi solisti di John Lennon.

Radio Tre RAI compie 60 anni

Reading Time: 2 minutes

 310 total views

E bisogna fermarsi per dire che Radio Tre oggi compie 60 anni.

E’ una cosa importante, non è una fesseriola editoriale da quattro soldi, una patacca di anniversario buona solo per organizzare eventi.

RadioTre da sempre rappresenta la cultura in Italia, cioè quella cosa per cui non si spende più un centesimo perché considerata investimento inutile. Eppure, nel 1950, a cinque anni dalla fine della guerra, ci fu chi considerò la fondazione di una rete radiofonica ad ampia caratterizzazione culturale non solo un bene, ma addirittura una necessità e un investimento per il Paese.

Il tono pacato, la modulazione soporifera, l’impresione di trovarsi tra gentiluomini di una volta, sono tra le prime cose che colpiscono della radio che ha fatto dei libri, degli approfondimenti culturali, di quelli sociali e di informazione, nonché della musica classica e lirica, più che un cavallo di battaglia, una icona.

RadioTre è l’unica emittente che riesce a far ascoltare una trasmissione come "Uomini e Profeti" perfino agli atei.

Recentemente è stata creata una "Dichiarazione di dipendenza da RadioTre" con primo firmatario Alessandro Bergonzoni.

E poi le rubriche sono a decine, da "Radio Tre Suite" a "Fahrenheit", da "Prima Pagina" a "Tutta la città ne parla". E’ bello ascoltarla al mattino presto, quando wsei rincoglionito dal sonno e la voce di un giornalista ti sveglia con le rassegne stampa e web dei giornali stranieri.

Ma è bello anche sentire Stinchelli e Suozzo ne "La Barcaccia", fatto con umorismo per chi, come me, non capisce un accidente di lirica.

Più in generale è bello che RadioTre ci sia, e che ci faccia capire che si può fare a meno di TV e altre schifezzuole.

Dal 3 luglio e’ in onda su Radio Tre “Pantagruel”

Reading Time: < 1 minute

 89 total views

Inizia il 3 luglio il nuovo programma del fine settimana Pantagruel – luoghi, visioni, racconti d’estate, curato e condotto da Antonio Audino. La trasmissione pomeridiana, che al suo interno ospita collegamenti in diretta con festival e mostre, la rubrica "Incontri" e un concerto, ogni sabato e’ idealmente dedicata a un autore teatrale, mentre la domenica a una parola, una suggestione emersa dai testi del giorno precedente. I fili rossi delle prime due puntate sono William Shakespeare e l’ambiguita’.

Radio Tre Scienza – ESOF 2010 – Euroscience Open Forum

Reading Time: < 1 minute

 146 total views

Tutti a Torino: cinquecento relatori da quarantadue paesi per l’evento scientifico piu’ grande d’Europa. In diretta dal Lingotto, Rossella Panarese per Radio3 Scienza segue i lavori della quarta edizione dell’  Esof 2010 – Euroscience Open Forum, raccontandone i protagonisti e le loro passioni – dalla ricerca sulle staminali alla neuroeconomia, dalla bioetica alle nanotecnologie, con giovani ricercatori e premi Nobel.

Ad Alta voce – Radio Tre – Vinicio Marchioni legge cinque novelle di Pirandello

Reading Time: < 1 minute

 207 total views

Nella nuova collocazione pomeridiana all’interno di Fahrenheit, Ad alta voce prosegue con la sua estate dei racconti: la prossima settimana, l’attore Vinicio Marchioni legge cinque novelle di Luigi Pirandello: La carriola, La giara, Tu ridi, Ciaula scopre la luna e La signora Frola e il signor Ponza, suo genero.

Radioascolto – Alfredo Gallerati – Raccomandate respinte

Reading Time: 3 minutes

 101 total views

Alfredo Dante Gallerati fa parte dell’Associazione Italiana Radioascolto.
E’, inoltre, titolare di una sezione dedicata al radioascolto pubblicata su "Radio Rivista", organo dell’Associazione Radioamatori Italiani.

In qualità di titolare del sito web www.radioascolto.it, ha scritto all’indirizzo web:

http://www.radioascolto.it/03c_associazioni.htm

"Poco più tardi Monferini viene estromesso dall’Air. Il leader di uno spontaneo movimento "autonomista" riesce intanto ad aggregare intorno a sé un buon numero di BCL in aperto conflitto, per le più diverse e discutibili ragioni, con l’Air. Erano persone come: Walter Mola, Valerio Di Stefano, Luigi Basso, Giuseppe Zella ed altri che poi diverranno nemici dell’Air ad oltranza." [01]

Per quello che riguarda la mia persona (espressamente nominata) ritengo che tali affermazioni non corrispondano al vero e abbiano valenza denigratoria nei miei confronti.

In primo luogo perché sono stato tra i primi ad iscrivermi all’AIR e a ricoprire incarichi in seno ad essa (alcuni verbali di assemblea dei primi anni ’80 portano la mia firma). Ho, inoltre, riavvicinato l’AIR con la mia iscrizione risalente al settembre 2009 (ringrazio pubblicamente Giancarlo Venturi per la disponibilità ad accogliermi). E’ pur vero che anche questa iscrizione si è risolta con le dimissioni e la presa d’atto delle divergenze. Ma almeno non si può dire che io non ci abbia provato.
In secondo luogo perché il mio nome e i miei comportamenti sono stati associati a quello di Dario Monferini, che il 9 luglio 2009 pubblicò la falsa notizia della mia morte nel tragico incidente di Viareggio, e ai suoi comportamenti.

Le mie ragioni di "aperto conflitto" con l’AIR sono state definite "diverse e discutibili".

Non desidero limitare la libertà di nessuno di dissentire dalle mie opinioni. Ma non per questo debbo sentirmi limitato nella mia libertà di dissentire dalle posizioni e modalità operative dell’AIR, diffondere ed esprimere il mio pensiero con ogni modo lecito a mia disposizione, senza per questo essere definito "autonomista".

Nel tentativo di addivenire a un accordo che ho definito di "gentlemen agreement", ho inviato al Gallerati una raccomandata (in data 7 maggio 2010) attraverso il servizio on line del sito di Poste Italiane. [02]

La raccomandata è stata respinta dal destinatario [03]

Successivamente ho inviato una seconda raccomandata al Gallerati dall’Ufficio Postale di Verona 25 [04].
La raccomandata è stata, questa volta, regolarmente ritirata con debita firma di scarico. [05]
In seguito la busta contenente la raccomandata e il testo della lettera mi sono stati di nuovo rinviati indietro dopo che, con tutta evidenza, era stata presa visione del contenuto [06].

Naturalmente non si può dichiarare di non avere ricevuto una raccomandata, anche se la si è rispedita indietro subito dopo avere firmato la ricevuta alle poste.

E naturalmente non può dirlo Gallerati, il quale ha corretto la pagina, sostituendo il mio e i nomi di Walter Mola, Giuseppe Zella e Luigi Basso con una dicitura più generica. La pagina corretta infatti recita:

"Poco più tardi Monferini viene estromesso dall’Air. Il leader di uno spontaneo movimento "autonomista" riesce intanto ad aggregare intorno a sé un buon numero di BCL in aperto conflitto, per le più diverse e discutibili ragioni, con l’Air. Erano persone che poi diverranno nemici dell’Air ad oltranza." [07]

Ma il web ha la memoria molto lunga.
Il sito archive.org [08] contiene lo "storico" di Internet fino al 2008.
Andando a ricercare sul servizio "The WebBack Machine" è possibile risalire a una versione del 6 luglio 2007 in cui tali espressioni sono già chiaramente rintracciabili [09].

E’ chiaro, dunque, che la correzione è recentissima e conseguente alla lettura della raccomandata, perché tale correzione non è stata neanche registrata su Google, che continua, ad oggi, a riportare il vecchio testo. [10]

Ma come se non bastasse, nel tentativo invero malriuscito di ripulire la pagina da quelle espressioni, Gallerati lascia una "traccia" evidentissima.
All’indirizzo web
http://www.radioascolto.it/03b_associazioni.htm
regolarmente collegabile in rete (almeno fino ad ora) e che rappresenta una sorta di versione non definitiva (ma pur sempre consultabile e disponibile) la dicitura non è stata corretta. [10bis]

Non è la prima volta che vengono rimossi contenuti dal sito www.radioascolto.it.
Ad esempio, non vi si trova traccia dell’attività di DX Editor che Gallerati ha svolto per conto del programma italiano della Voce dell’Iran (VOIRIB) nel 2005.
Gallerati, nel dicembre 2005, informa la mailing list "Conexion digital" dell’esistenza del programma da lui condotto per l’Iran [11].
La sua segnalazione verrà pubblicata sul n. 345 di "Conexion digital" del 14 dicembre 2005 [12] e si ha ragionevole motivo di ritenere che da li’ non verrà cancellata.

Gallerati scrive: "Per fare un sano radiantismo è necessario superare personalismo ed individualismo." [13]

Prendo serenamente atto anche di questo.

[01] https://www.valeriodistefano.com/public/radioascoltoitscreenshot.png
[02] https://www.valeriodistefano.com/public/racc07052010.png
[03] https://www.valeriodistefano.com/public/racc07052010respinta.jpg
[04] https://www.valeriodistefano.com/public/racc07062010.jpg
[05] https://www.valeriodistefano.com/public/racc07062010consegnata.png
[06] https://www.valeriodistefano.com/public/racc07062010respinta.jpg
[07]
https://www.valeriodistefano.com/public/radioascoltoitpaginamodificata.png
[08] http://www.archive.org
[09]
http://web.archive.org/web/20070706042912/www.radioascolto.it/03c_associazioni.htm
[10] https://www.valeriodistefano.com/public/ricercagoogleradioascoltoit.png
[10bis]
[11] https://www.valeriodistefano.com/public/dxeditorvoiri.png
[12]
http://archive.hard-core-dx.com/channels/conexion/2005-12/2005121202150923.html
[13] http://www.radioascolto.it/03c_associazioni.htm


(C) Valerio Di Stefano 2010
E’ permessa la riproduzione integrale di questo scritto purché non a scopo di lucro e a patto che questa dicitura sia riprodotta.

Una mia intervista a “Radiomagazine” sullo studio delle lingue con l’ausilio della radio

Reading Time: < 1 minute

 158 total views,  1 views today

Ho rilasciato un’altra intervista alla trasmissione radiofonica via web "Radiomagazine" (il sito di riferimento è www.radiomagazine.net), condotta dal vecchio, immarcescibile Dario Villani (una delle pochissime persone che con la radio credo abbia fatto di tutto, compreso trovare un lavoro e una religione). Il tema era l’apprendimento delle lingue attraverso la radio tra vecchie e nuove tecnologie.

Non ne vado molto fiero, a dire il vero (non tanto per la tematica, ma perché si tratta dell’intervista peggiore che abbia mai rilasciato negli ultimi trent’anni), ma siccome penso che a qualcuno interessi, eccola qui così com’è, ascoltabile anche attraverso il nostro tradizionale lettore di MP3. Poi ditene male, mi raccomando…

Badscan: il radioascolto piu’ autentico e’ su GNU-Funk in Creative Commons

Reading Time: < 1 minute

 139 total views

Apprendo volentieri dal blog di Antonella Beccaria che su Gnufunk è in onda la trasmissione Bandscan a cura di Christian Diemoz che scrive:

“La Radio è una passione personale e nonostante sia assai devoto alle tecnologie digitali, un bagno di segnali analogici è sempre rinfrancante, serve a ricordarti che ciò che esisteva quando eri ragazzo sopravvive. In qualche modo, sopravvive quindi una parte di me. Bandscan, è l

Radio Tre – Le Suites francesi di Bach secondo Ramin Bahrami

Reading Time: < 1 minute

 120 total views

In diretta dal vivo dalla Sala A di via Asiago, Ramin Bahrami offre un’anticipazione del suo nuovo disco con le Suite Francesi di Johann Sebastian Bach. Il pianista iraniano, che di Bach e’ unanimemente riconosciuto eccezionale interprete, ha programma la Suite Francese n. 1 e n. 6, la Partita n. 1 e il Capriccio sopra la lontananza del fratello dilettissimo.

23 marzo: il Vinile Day di Radio Tre

Reading Time: < 1 minute

 132 total views

Il 23 marzo tutta la musica di Radio3 andra’ in onda rigorosamente da dischi in vinile: la migliore classica, etnica, jazz, rock, di ieri e di oggi trasmessa dalla puntina del giradischi! Sul sito di Radio3 sara’ allestita una fotogallery che raccontera’ le passioni "viniliche" degli ascoltatori, siano esse musicali e/o grafiche per gli indimenticabili artwork delle copertine. Aspettiamo le foto delle vostre copertine preferite. 

Radio Tre – Ritratto di Ivan Vandor

Reading Time: < 1 minute

 144 total views

Un omaggio dal vivo in diretta dalla Sala B di via Asiago per il compositore di origine ungherese Ivan Vandor. Eseguite dal Contempoart Ensemble diretto da Mauro Ceccanti, le musiche di Vandor in programma ripercorrono il vasto arco temporale di attivita’ del compositore, da "Canzone di addio" del 1966 alla recentissima "Im Kristallbecken" del 2009.

Radio Tre – Scala, Maggio Musicale, Teatro Regio: tutte le dirette di musica classica

Reading Time: < 1 minute

 119 total views

Una settimana di grande musica tutta in diretta, a partire dalla sinfonica con Esa-Pekka Salonen che lunedi dirige l’Orchestra del Teatro alla Scala e Jeffrey Tate alla guida dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai (giovedi). Per gli appuntamenti in diretta con le stagioni liriche: Adriana Lecouvreur di Francesco Cilea dal Maggio Musicale Fiorentino, Peter Grimes di Benjamin Britten dal Regio di Torino, Hin Und Zuruck di Paul Hindemith dal Teatro delle Muse di Ancona, per concludere tornando alla Scala con Da una casa di morti di Leos Janacek.

Valentina Carnelutti legge “L’agente segreto” su Radio Tre (Ad alta voce)

Reading Time: < 1 minute

 187 total views

Valentina Carnelutti legge L’agente segreto di Joseph Conrad, celebre e appassionante romanzo – quasi un giallo – che lo stesso Conrad riadatto’ per il teatro e che lo scorso secolo ha ispirato vari registi cinematografici, tra i quali Alfred Hitchcock. La prefazione della prima puntata e’ affidata allo scrittore Emanuele Trevi.

Radio Tre – Claudio Strinati: Caravaggio in A3

Reading Time: < 1 minute

 121 total views

A passeggio con Claudio Strinati nelle Scuderie del Quirinale di Roma per quella che viene gia’ definita la mostra-evento dell’anno: Caravaggio. Strinati, curatore dell’esposizione, ci trasporta nell’immaginario del pittore "terribilmente naturale" che quattro secoli fa rivoluziono’ il mondo dell’arte.

Radio Tre – Il concerto del Mattino – Argerich, Capucon, Harding, Ashkenazy…

Reading Time: < 1 minute

 198 total views

Il Concerto del mattino – dal lunedi al venerdi, ore 12.00
     
E’ una bellissima settimana di programmazione quella che si apre lunedi per i concerti di mezzogiorno: dal Triplo Concerto di Beethoven alla Sinfonia n. 9 di Shostakovich, i grandi interpreti e le grandi rassegne riprese dal vivo nei principali teatri dal circuito internazionale Euroradio.

Il teatro di Radio Tre – Filippo Timi in Sala A

Reading Time: < 1 minute

 134 total views

Il Teatro di Radio3 – lunedi 15 febbraio, ore 21.00

Il popolo non ha il pane? Diamogli le brioche e’ lo spettacolo che Filippo Timi rappresenta in diretta in Sala A per il Teatro di Radio3; una riscrittura dell’Amleto in chiave paradossale che ha riscosso grande successo nelle sale teatrali italiane e che e’ stata riadattata specificatamente per la radio. Ospite della serata, Goffredo Fofi.

Radio Tre – Terremoti – Orsi d’oro a Berlino Hollywood Party

Reading Time: < 1 minute

 124 total views

Hollywood Party – domenica 14 febbraio, ore 19.00-19.45

Uno speciale che Hollywood Party dedica al 60′ Festival Internazionale del Cinema di Berlino, con l’inviato Alberto Crespi e con Enrico Magrelli in studio; in diretta dalla Berlinale, tutti i film in concorso, storie, curiosita’, ospiti e protagonisti di questa edizione.

Radio Tre – Terremoti – Il Cantiere

Reading Time: < 1 minute

 111 total views,  1 views today

"Terremoti" e’ la storia degli ultimi dieci mesi a L’Aquila, raccontata da un gruppo di persone con forti disabilita’ psichiche e fisiche; persone che hanno dovuto aggiungere, ai propri terremoti personali, quello della propria citta’. Un documentario radiofonico realizzato dal giornalista e videoreporter aquilano Francesco Paolucci. (sabato 13 febbraio, ore 19.00-19.45)

Radio Tre – L’amore ai tempi di Radio Tre – La grande radio

Reading Time: < 1 minute

 167 total views

La Grande Radio – sabato 13 e domenica 14 febbraio, ore 18.00-18.45 
     
Due puntate della Grande Radio dedicate al sentimento piu’ vitale, il motore del mondo: dalle follie della passione alle meditazioni sull’amore, ascolteremo le voci di Pier Paolo Pasolini, Maria Callas, Luchino Visconti, Franco Zeffirelli, Alberto Arbasino, Edoardo Sanguineti, Nadia Fusini, e frammenti letterari di Roland Barthes, Stendhal, Goethe, Goldoni, Shakespeare.
Buon San Valentino da Radio3.

Radio Praga: annuncio di identificazione e segnale orario in lingua italiana

Reading Time: < 1 minute

 661 total views,  2 views today

Trasmise per decenni propaganda in italiano, e, naturalmente, fu chiusa per fortuna pochi mesi dopo la rivoluzione di velluto. Uno dei programmi più ascoltati era il “Giornale della Siesta” dedicato agli emigrati italiani in Europa (ma soprattutto in Germania). Vinsi un putiferio di premi e cazzatine varie di cui mi vergogno profondamente. Per i nostalgici, così era come arrivava:

EIAR – Segnale orario

Reading Time: < 1 minute

 131 total views

Ecco uno dei primi segnali orari "fatti a mano" dell’EIAR. Il gong veniva percosso dalla stessa annunciatrice.

Guglielmo Marconi imprenditore

Reading Time: < 1 minute

 224 total views

Giornata di Studi per onorare la figura di Guglielmo Marconi nel centenario dell’assegnazione del Premio Nobel della Fisica (oltre 5 ore di ascolto).

da: www.radioradicale.it
Licenza: http://creativecommons.org/licenses/by/2.5/it/