Beppe Grillo – Il calendario dei Santi Laici 2010

È necessario portare il nostro cuore in miniera. Una miniera profonda,
piena di testimonianze, di diamanti che brillano. Per scendere nelle sue viscere bisogna avere il cuore appresso, come una lanterna. Nei suoi lunghi cunicoli, per tutta la sua estensione, ci sono i Santi Laici. Santi più per caso che per propria volontà. Talvolta un diamante, un Santo Laico, torna in superficie, ma la sua luce offende i nostri occhi. Non sono più abituati a Giorgio Ambrosoli, Giuseppe Impastato, Rosario Livatino, don Peppe Diana. I Santi Laici sono il nostro specchio oscuro. Centinaia e centinaia di vittime. Ognuno a modo suo, spesso inconsapevole, sempre temerario, ha perso la vita per una idea di Stato che forse esisteva solo nella sua coscienza. Ascoltare le loro voci, leggere le loro storie e continuare a vivere nell’indifferenza di un Paese consegnato ai suoi peggiori istinti è difficile, per molti impossibile. Meglio cancellare le loro esistenze, le loro testimonianze civili dietro la facile definizione di “eroi”. Un eroe è un individuo eccezionale. Tutti noi, cittadini comuni, la regola che viene confermata dall’eccezione. Nella miniera c’è però una luce sempre più forte. Quella di Paolo Borsellino. Un diamante seppellito insieme ai motivi del suo assassinio. Vicino a lui, un’agenda rossa che forse farà luce nel buio senza stelle di questa Italia.

74 Views

Scuola Diaz e G8 di Genova – L’audio della sentenza di assoluzione (“Vergogna! Vergogna!”)

Questo materiale è tratto dal sito Radio Radicale e redistribuito secondo quanto previsto dalla licenza Creative Commons Reperibile all’indirizzo:

Creative Commons: Attribuzione 2.5

Puoi scaricare questo file da qui, oppure ascoltarlo mediante il nostro lettore virtuale di MP3.

59 Views

Natale e’ gia’ arrivato!

Natale è già arrivato per gli “aficionados” del Network (*)

Infatti, grazie alla ormai pluriennale collaborazione (a tratti burrascosa, ma sempre proficua, come tutte le collaborazioni che si rispettino) con magnatune.com, il tradizionale regalo di Natale, spedito via posta ordinaria (romantico ma obsoleto) sarà sostituito dalla possibilità, a partire dal 4 novembre 2008, di scaricare TUTTO l’enorme catalogo Magnatune in studio quality e in svariati formati audio, direttamente sui vostri computer, senza nessuna ulteriore limitazione. E’ compresa l’eliminazione degli annunci finali

Per ogni CD (e sono centinaia!) sarà possibile accedere liberamente a:

a) Formato .WAV in Studio Quality (44k, 16bit), da cui poter direttamente masterizzare il CD audio;
b) Formato MP3 VBR, di qualità superiore (192kb);
c) Formato FLAC
d) Formato OGG (che è un formato libero, ed è sempre meglio)
e) Formato MP3 senza l’annuncio finale (128kb)
f) Formato MAC ITunes
g) Copertine in formato PDF per la riproduzione su stampante in locale.

Tutto quello che dovrete fare è:

1) inviare una mail, anche vuota (ma se ci mandate un saluto e due righe personali va anche meglio, che diamine…) all’indirizzo di posta elettronica

datimagnatune@classicistranieri.com

ovviamente da un account di posta elettronica esistente, per ricevere la UserId e la password di accesso

2) Accedere all’indirizzo web

http://download.magnatune.com

e inserire i dati di accesso ottenuti

3) Scaricare quello che volete (il vostro acccesso è stato già pagato dalle nostre generose e abbondantissime casse!) ma soprattutto la musica di Magnatune è distribuita in maniera assolutamente legale (non state violando nessun copyright) grazie alla licenza Creative Commons che disciplina ogni prodotto musicale, e che potrete consultare collegandovici dal sito.

Ricordate che tutto questo, come spesso accade nella vita, non è per sempre, e che la scadenza del tutto è fissata al 4 gennaio 2009.

Siete entusiasti e meravigliati? Volete esprimere il vostro grazie? Il modo più veloce ed efficace per farlo è un SMS al numero 340 0685260.

Per quanto attiene al Network (*) continuerà la distribuzione del file MP3 di Magnatune, così come è sempre stato fatto.

Godetevi tutto questo e siate felici, il Network (*) è l’unica iniziativa che paga di tasca propria per farvi accedere alla cultura gratuita e di qualità (provate a chiedere la stessa cosa a LiberLiber, come minimo cercherà di appiopparvi un iPod!). Ed è orgogliosa di farlo.

(*) Il “Network” è costituito dai siti

http://www.valeriodistefano.com
http://www.classicistranieri.com
http://www.classicistranieri.org
http://www.controversi.org
http://www.linuxhowto.it

Ed ecco un esempio di quello che potrete scaricare:


Beethoven Symphonies No 3 Eroica and No 8 by Philharmonia Baroque

69 Views

Beppe Grillo incontra i cittadini per sostenere la Lista Civica “Amici Beppe Grillo di Roma”

Roma, 15 marzo 2008

(da: RadioRadicale, Licenza Creative Commons)

Puoi scaricare il video (.rm)

Oppure ascolta l’audio direttamente dal nostro lettore virtuale di MP3:

74 Views

Tuboflex – La flessibilità attraverso un tubo

Anno 2010. Il bisogno di mobilità della forza lavoro è cresciuto a dismisura rispetto ai primi anni del millennio. La Tuboflex, la multinazionale del lavoro in affitto, ha creato un complesso sistema di tubature che permettono di dislocare in tempo reale le risorse umane a seconda della domanda.

Scarica questo gioco

Continua la lettura di “Tuboflex – La flessibilità attraverso un tubo”

65 Views

Giancarlo Caselli – Le dannose nuove norme di procedura penale

Giancarlo Caselli, procuratore antimafia di Palermo. Le dannose nuove norme di procedura penale.


Scarica questo video:

AVI

da: www.viralvideo.it

La libertà è un virus: diffondi il contagio!

Licenza Copyleft

Chiunque può copiare o diffondere i materiali del Viral video project gratuitamente a condizione che non ne venga fatto un uso commerciale o che vengano manipolati e/o trasmessi in modo non integrale.

71 Views