Le piu’ belle cartoline dei lettori: Ancora saluti da Ferrara

Servite Domino in laetitia!!!

Doppio raccolto di cartoline, quest’oggi. Nel mentre miravo la buca delle lettere, sempre variopintamente piena di fatture, bollette, avvisi di garanzia, pubblicità indesiderate, stampe, vampe, vampiri e triccheballàcche, dècco uscir codesto nudo dipinto da Dèdo Modigliani, livornese, e inviatomi da persona solo in apparenza ignota.



Deve trattarsi, difatti, del noto artista cistercense Catanorchi Yuri ispecialista di trapezij, uomini palla, donne cannone e funamboli assortiti, oppure financo di quel tal Bomboletti Athos che mi delizia di quando in qaundo con i suoi pòdcassSSSSStis, o di quella buontempona della Bucalossi Armida, segno zodiacale Neil Young, quella che s’ispèrse dentro al bosco e ci trovò il lupo cattivo.

Amici peccatori (e amanti del peccato!) son qui a prostrarmi dinanzi a tanta generosa e ferrarese sollecitudine.

4 Views

Famiglia cristiana – Le piu’ belle cartoline dei lettori

Questa cosa del Postcrossing sta dando buoni frutti, ed è grazie alla lungimiranza della nederlandica Tjitske, cui va la più austera gratitudine piena della solita alterigia di sempre, che sono in grado di mostrarvi questa cartolina dal titolo "Famigliuola oculata".

Nell’istantanea si riconoscono i non più giovanissimi Baneschi Quintilio e Michelozzi Adalgisa assieme ai figliuoli Dànika e Màico. Sul tavolo appare anche il loro cane (ringhioso) Grongo che un nanosecondo dopo lo scatto azzannerà la mano del Baneschi con la sua solita vorace postura come per dire "E’ pronta cena?" mentre il piccolo Màico batte le manine per la gioia.
5 Views

Le piu’ belle cartoline dei lettori – Richiesta di prestiti

Come sempre mi dichiaro devoto al sempiterno lettore Guareschi Antenore (o Papanti Pilade, ora non me lo ricordo), per avermi inviato, durante la sua permanenza in terra lusitana, una variegata iconografia di cartoline che costituiscono repertorio imprescindibile per l’opera di divulgazione dell’estetica del bello tra i lettori più attenti.

E’ il caso di questa pregiata icona, dal titolo originale "Ciavresti mica dumila euri da prestàmmi, no eh??"

Non c’è che da ribadire le imperiture gratie al Guareschi e alla di lui legittima, la quale si è pur tuttavia schifata di firmare la portoghese finezza.
5 Views

Postcrossing – Orsi dalla Germania

Oggi ho ricevuto le prime sei cartoline della mia rinnovata attività di postcrosser.

Devo dire che era una vita che non facevo più simili cazzate e che ne vo’ giustamente tronfio e orgoglioso.

Un corrispondente random dalla Germania mi ha scritto: "E’ abbastanza Kitsch?" Lui non sa a cosa sono abituato…
5 Views

Le piu’ belle cartoline dei lettori – Piccole donne crescono



Dunque, come vi dicevo, il mio amico Morganti Pìlade è andato a Lisbona (a proposito, anch’io sono stato a Lisbona nel dicembre scorso, ve l’ho mai detto? No, eh??), e mi ha facilitato, tra le altre, questo pregiatissimo trìttico (trìttico?) intitolato "Piccole donne crescono".

Nella foto, le sorelle Argìa, Adelina, Maila e Marusca Papeschi, stanno per intonare la cantata "Mein Freund ist mein, und er gibt es mir recht viel!" ("Ir mi’ bimbo è mio e me lo dà dimolto!") di un giovanissimo Johann Sebastian Bach di passaggio a Livorno, composto dopo che aveva mangiato uno dei famosi panini dell’Orco.

In primo piano il fiore di cactus, simbolo di pace e di prosperità in famiglia.
2 Views

Le piu’ belle cartoline dei lettori – Danza propiziatrice

Oggi son particolarmente lieto e gàrrulo.

Difatti, mentre zompettavo bel bello verso casa, perché mi sono evitato una riunione scolastica, grazie a un fax che mi cambiava di sede dieci minuti prima del suo inizio, ho viesto quella buona donna della postina che, rivolgendosi a me col suo consueto fare delicato e per nulla invasivo, mi ha detto: "Toh, ma che ci farai con tutte queste cazze di cartoline?"

E io da capo a spiegarle che era il mio caro amico Palleschi Ivonne vedovo Orzalesi ma risposato Risaliti a farmi omaggio d’una paccata di materiale iconografico che ha raccolto apposta per me durante la sua transumanza in quel di Lisbona, dove ha recato seco anche la preziosa druda Ofelia Sacripanti in Marrucci.

Nell’opera iconica intitolata "Badalì caschi!" si vedono Corinna Sgargarozzi e Ucrelia Palleschi intente in danze propiziatorio allo scopo di marcare il territorio per la conquista del maschio, ripreso in secondo piano, tale Uribeschi Libero, che agguantato l’attrezzo pensa "Ora le infilzo!"

Come potevo non essere grato al mio amico Ivonne per tutto questo?
5 Views

Le piu’ belle cartoline (??) dei lettori: Mais fica para o ver

Non posso che inginocchiarmi commosso e grato davanti al gesto di tremidante devozione al blog che il Nobile Palleschi Anchise, che è in visita a Lisbona (a proposito, non ve l’ho mica detto che anch’io sono stato a Lisbona nel dicembre scorso??) colla di lui druda Orzalesi Neda (che, però, ha scelto di non firmare questo contributo), ha voluto sua sponte riservare a’ lettori.

Egli, incurante del ritardo delle cartoline cartacee, ha voluto far precedere il tutto da questa foto particolarmente eloquente e che sembra quasi un manifesto programmatico (purtroppo mancato per il buon Palleschi).

Le gratie!

6 Views

Le più belle cartoline dei lettori ?? – Vieni avanti, Pretino!

M’è d’uopo rivolger le gratie a’ sommi et dimolto ossequiosi Pancrazi Loredana e Varnelli Amilcare, che si son prodigati nell’invio di codesta imago intitolata "Giorgio da giovane" (titolo originale dell’opera: "Georg") in cui si vede il protagonista bearsi con il busto del suo rimpianto mèntore Giovanni Razzo Primo. Anche voi potrete raggiungere la fama di Giorgino, basta che indossiate la vostra VESTETALARE® e il vostro ritratto potrebbe fare il giro del mondo, depositato nelle cassette delle lettere de’ più esigenti filologi, spedite dagli esperti di diritto internazionale maggiormente floridi negli atenei senesi.
3 Views