Cambia la licenza delle mie audioletture (e vi sta bene!)

A qualcuno, recentemente, è venuto il ghiribizzo di volermi far passare il buonumore.

Il qualcuno in questione (che non ho identificato perché non mi interessa sapere chi è) in passato ha messo in vendita su Lulu.com, che è un’iniziativa più che lodevole, un CD-ROM (o DVD-ROM, stai a guardare il capello!) di audiobook in italiano presi un po’ qua e un po’ là. Tra queste letture c’era senz’altro il mio “Giornalino di Gian Burrasca” e, con ogni probabilità, la mia “Eugénie Grandet”.

Che io ho messo a disposizione di tutti a condizione che non venissero usati per la vendita.

Ringrazio cordialmente la persona che mi ha comunicato la circostanza (e di cui, da bravo vigliacco quale sono, non faccio il nome). Tra l’altro, proprio per bravate come quella attribuibile all’ignoto spacciatore di audiolibri, Lulu.com ha deciso di escludere la sezione audio dai suoi cataloghi.

Non so quale fosse il fine ultimo di chi ha messo in vendita le mie letture e quelle di altri, a parte fare soldi, naturalmente.

Se non

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.