Blog falsi, Casini veri

La rete, ultimamente, pullula di blog veri di politici veri, di blog falsi di politici falsi, e di blog falsi tout-court.Dopo la segnalazione del blog ufficiale di Clemente Mastella, che moderava e continua a moderare i commenti alla fonte (blog sulla cui autenticità non c’è modo né motivo di dubitare), ne sono spuntati altri che bypassano l’increscioso inconveniente censorio.

Il più interessante corrisponde al nome di clEMENTE MASTELLA, che se visualizzato con i caratteri adeguati, riesce a spiegare in modo abbastanza inequivocabile, ancorché imbarazzante, il nome del link corrispondente.

Una banda di buontemponi ha anche messo su mastellatiodio.blogspot.com, Non contenti di questa formidabile ed esplicita dichiarazione d’amore nel confronti del Ministro della Giustizia, hanno voluto strafare aprendo pierferdinandocasini.blogspot.com.

Il fatto che sia stata usata la stessa piattaforma del blog ufficiale di Mastella avrebbe dovuto far pensare a un falso. Il punto è, invece, che è a questi livelli, il falso blog di Casini poteva sembrare più vero che mai (tant’è che ci sono cascato anch’io), vista la competenza informatica dei nostri parlamentari e la loro tendenza all’omologazione.

Il primo post dei buontemponi era davvero un capolavoro di ironia e di imitazione dello stile di Pierferdinando Casini. Peccato che Casini l’abbia presa davvero male e abbia sguinzagliato la polizia postale dietro a questi burloni, rei soltanto di avergli fatto il verso. Sono stati degli Alighiero Noschese della blogsfera, ma hanno osato alzare la mano della satira contro i potenti e adesso la loro bravata potrebbe finire veramente male.

Al momento in cui scrivo queste righe il falso blog di Pierferdinando Casini è ancora in linea, ma forse vale la pena salvarne i due post a futura memoria.

Per sottolineare che, per dirla assieme al Poeta, tanto per cambiare

“non scampa tra chi veste da parata
chi veste una risata”.


La forza della moderazione (post delle 12,58 del 24/09/2007)

Caro amico navigatore, benvenuto nel mio blog. A seguito delle polemiche degli ultimi giorni e del tanto parlare sull´avvento delle nuove tecnologie, ho deciso di esprimermi anche io attraverso questa nuova, affascinante, ma soprattutto democratica, forma di comunicazione. Lo faccio anche perché voglio entrare “con i piedi nel piatto” dentro un campo che per ora sembra essere dominato prevalentemente da personaggi equivoci ed inquietanti, Beppe Grillo in primis, e perché voglio crearmi il mio spazio di libertá, confrontarmi, parlare ai giovani: dire la mia insomma. E voglio cominciare a dire la mia parlando di Politica, quella con la lettera maiuscola appunto. Infatti oggi io ed il mio partito abbiamo deciso di utilizzare internet per comunicare direttamente con il Governo e con i suoi elettori, sperando di poter creare cosí un precedente virtuoso nella storia della comunicazione politica di questo paese. Noi dell´Udc siamo molto preoccupati per la situazione politica italiana attuale. L´Esecutivo non riesce piú a legiferare su alcuna materia, é ostaggio della sinistra estrema e non ha la forza e l´autoritá necessarie per affrontare i problemi drammatici del paese. Si sentono da tempo sirene irresponsabili che urlano e sbraitano per elezioni anticipate. Noi dell´Udc, coerenti nelle nostre posizioni, siamo totalmente contrari ad andare alle urne senza una previa modifica della legge elettorale. E´proprio per questo che presto faremo un passo ufficiale presso Palazzo Chigi e ci offriremo di entrare a far parte dell´Esecutivo. Con grande senso di responsabilitá noi siamo disposti ad appoggiare Prodi in cambio del verificarsi delle seguenti condizioni:
1) Crisi di governo lampo.
2) Ingresso dell´Udc nella composizione del nuovo governo.
3) Totale estromissione sinistra estrema, il ché significa nessun ministero e sottosegretariato per rappresentanti di Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani.
4) Almeno due ministeri da affidare ad esponenti dell´Udc.

Non ci sembrano condizioni molto onerose. In cambio siamo disposti a garantire ed a fare concessioni riguardo i seguenti punti:
1) Sostegno pieno e fedele al governo fino alla conclusione della legislatura.
2) Modifica della legge elettorale a favore di formule che prevedano sbarramenti consistenti atti ad evitare la frammentazione partitica.
3) Sostegno alla lotta contro l´evasione fiscale.
4) Aperture a formule di tutela per le coppie di fatto eterosessuali.
5) Riforma delle leggi Biagi e Maroni.

Siamo sicuri che questa sia l´unica soluzione responsabile per poter risolvere la preoccupante situazione politica attuale. Invito gli amici del centro-destra ad intendere la nostra posizione ed a non puntare il dito contro di noi. E´da tempo ormai che abbiamo dichiarato la totale incompatibilitá del nostro partito con il berlusconismo e con questo centro-destra. La nostra scelta l´abbiamo fatta da tempo e non giá oggi.
Bene, con questo concludo il mio primo post. Ora spetta a voi “internauti” dire la vostra. Sono sicuro che riusciremo ad instaurare un dialogo franco, magari a volte duro, ma sempre nei limiti dell´educazione e del reciproco rispetto.
Vi ringrazio.


Senza titolo (Post delle ore 18,23 del 24/09/2007)

Ebbene sí, era tutta una finta. Casini ci ha giá denunciati alla Polizia Postale e quindi é meglio chiudere qui. Naturalmente il blog non é scritto da Casini ma dagli stessi autori di mastellatiodio.blogspot.com. La nostra é solo stata un´innocente provocazione, il nostro modo di protestare contro questa classe politica inetta e fuori dal mondo.
Speriamo di non dover pagare conseguenze pesanti per questo gesto, in ogni caso dubitiamo che il sito resti disponibile in rete ancora pe
r molto. Ma finché non ci oscurano o non ci sbattono dentro noi rimaniamo online in attesa dei vostri consigli e commenti.

E comunque, signor Casini, é stato interessante vedere cosa molti cittadini hanno voglia di dirti e cosa pensano di te, non credi?
Per ora dicono di noi: Panorama, Reuters, Noi Press e ne seguiranno altri sicuramente entro la giornata.

Alla prossima.

108 Views

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.