Attento a teeeeeeee non ti sposaaaaaaaaaaar (antico ritornello popolare)

Reading Time: < 1 minute

 110 total views,  1 views today

I più scaltri di Lorsignori avranno notato che sono stato assente un paio di giorni, giusto il tempo di andare a fare una gita (o gitarella) a Castel Gandolfo, installarmi in un ristorante locato nei pressi della residenza del Compagno Joseph, e festeggiare il matrimonio di mio cognato.

Non avendo altro da spellunzicare mi sono accontento di:

– Fantasia di aperitivi con decorazioni di frutta
– Isola del pescatore (antipasti di pesce, traduzione per Baluganti Ampelio, lu Cumpare e i pisani)
– Isola del Contadino
– Isola dei fritti
– Isola delle tartine e dei rustici
– Tagliolini ai frutti di mare
– Mezze maniche con rucola, mazzancolle e pachino
– Filetto di rombo con mantello di patate
– Seppioline al limone
– Asparagi gratinati
– Cestino di spinaci
– Torta nuziale
– Gran buffet di frutta fresca
– Gran buffet di torte assortite e mignons

il tutto annaffiato da Prosecco Berlucchi in quantità, vini dei colli albani, Brachetto e Fernet Branca finale perché se no lo stomaco non mi assisteva.

Dèccovi, per il diletto de’ vieppiù affezionati, un’istantanea ricavata da un fotografo estemporaneo (otto eurini per la stampa cartacea), burp, ohimè…