Arresto cardiaco: Morosini del Livorno è morto

Non amo il calcio, e questo lo sapete.

Ma c’è sempre qualcosa di tuo (cioè di mio) quando un giocatore del Livorno si accascia sul campo di Pescara. Perché Livorno e Pescara sono, comunque, luoghi in cui hai (ho) vissuto, perché Livorno ce l’hai nel cuore, perché il Livorno in serie “A” è stato un sogno, perché quando sei lontano gli amici ti telefonano per farti sentire il chiasso del traffico e dei tifosi.

Si passa sempre dalla burla alla tragedia. In un attimo.

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.