Antonio è un porco, Valeria lo scopre e ringrazia Facebook

Sul sito del giornale della serva "Repubblica" è apparso un reportage di otto fotografie in piena cronaca di Roma, in cui si mostra l’affissione di un volantino realizzato alla meglio da Valeria, sedicente ex promessa sposa di Antonio, reo di fare non ben meglio specificate porcate su Facebook.

Un matrimonio faraonico, quello di Valeria e Antonio, con tanto di 548 invitati che, puntualmente, mollano il pirla in braghe di tela e, soprattutto, immortalato su tutti gli incroci principali di Roma.

La storia è una palese bufala, e lo dimostra il titolo di Repubblica: "Valeria non perdona". Ora, ditemi voi da dove lo hanno capito questi luminari dell’informazione che la firmataria della sputtanata si chiama Valeria? Dove è scritto, di grazia? Da nessuna parte.

E’ uno scherzo del cavolo, è evidente. Quello che non è evidente è che ne sia nata una "notizia".

Perché se fosse stata vera che merito avrebbe avuto Facebook? Ci vuole il Social Networking per mandare a spigare un coglione?

11 Views

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.