AGCOM: lo spettro della censura in rete

Reading Time: < 1 minute
La rete Internet italiana sta per essere travolta da uno tsunami di censura senza precedenti. E, naturalmente, nessuno ne parla.

La delibera AGCOM sul copyright, salvo ulteriori e improbabili proroghe dell’ultima ora, sarà approvata il prossimo 6 luglio. Al momento della sua definitiva entrata in vigore ecco, secondo quanto riportato dal sito http://www.valigiablu.it quello che accadrà:

(…) se il titolare dei diritti di un contenuto audiovisivo dovesse riscontrare una violazione di copyright su un qualunque sito (senza distinzione tra portali, banche dati, siti privati, blog, a scopo di lucro o meno) può chiederne la rimozione al gestore. Che,

3 pensieri riguardo “AGCOM: lo spettro della censura in rete

  1. Juan Carlos De Martin

    Beh, prima pagina su “La Stampa” non e’ che sia proprio nulla. E poi ancora ieri.

  2. Paolo Tramannoni

    Il provvedimento si concentra sull’audiovisivo, e non sui testi, perché è quello che interessa soprattutto al proprietario di Mediaset.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.