Addio a Dom DeLuise

La morte di Dom DeLuise interesserà sì e no a quei quattro gatti che hanno amato e amano il cinema di Mel Brooks e che si ricordano tutti gli attori che ne hanno fatto parte, da Marty Feldman ("Lupo ululà e castellu ululì…") a Madeleine Kahn ("Taffetà caro…"), quest’ultima andata via troppo presto dal nostro mondo perché la gente potesse pprezzarne la bravura nel copiare in tutto e per tutto Greta Garbo in "Anna Karenina" (nella storica interpretazione di "Frankenstein Junior"), esagerandone caricaturalmente gli stereotipi.

Non c’è più nemmeno Dom, che ha fatto lo scemo in "Mezzogiorno e mezzo di fuoco", e che in italiano è stato doppiato in un fiorentino-bucaiolo stretto.

Dom era fantastico.

112 Views

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.