Ad Usum del Fini

Gianfranco Fini ha detto che se il Governo dovesse abusare della decretazione legislativa d’urgenza, la Camera dei Deputati che lui presiede potrebbe far sentire la sua voce.

In breve, Berlusconi la deve smettere di interferire sul Parlamento e obbligarlo a convertire in tempi rapidissimi i testi di legge, secondo il suo personale arbitrio.

Ora, però, se un Presidente della Camera che ripudia il fascismo ma che da giovane ha collezionato una militanza nell’MSI nonché il titolo di erede di Almirante, ha ripreso il suo compagnuccio di merende vuol dire che siamo veramente al collasso cardiocircolatorio delle istituzioni.

(Questo post è un’idea della Signora Di Stefano)

74 Views

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.