Videomarta era viva. Ed era li’.

Ve la ricordate Videomarta?

Quella che presentava i filmatini sulle ultime novità in rete e che dal suo blog riceveva valanghe di dichiarazioni amorose on line, che ammiccava dalla sua cameretta coi mobili in stile neo-Ikea e i pupazzetti di pelouche sul letto, quella che camminava coi piedini nudi sul parquet facendo passare il messaggio che "Mi occupo di rete quindi, automaticamente, sono per forza una gran figa"?

Ne parlai una volta a questo indirizzo:
http://www.valeriodistefano.com/public/post/il-bluff-di-www-videomarta-com-1243.asp

Che fine ha fatto?

Sparita, chiuso i battenti, il videoblog è ancora lì ma non viene aggiornato più dal 28/11 scorso, gli autori hanno detto che non ne vale più la pena, Videomarta è morta e sepolta e i suoi ammiratori più accaniti dovranno accontentarsi di altro, il feticismo delle dita dei suoi orrendi piedi che si muovevano ammiccanti non ha funzionato, l’onanismo collettivo di massa di maschietti adoranti è stato solo una pia illusione, il sogno è finito, la musica è finita e gli amici se ne vanno.

A noi piace ricordarla così, Videomarta, quando era ancora viva, e quando iniziò con il suo primo video mostrando, come immagine di apertura, il posteriore, segno che aveva le idee ben chiare sulla strada da seguire.

Ciao Marta, ci mancherai.

(Visited 2 times, 1 visits today)

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


4 + tre =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>