Tag Archives: TV

559

La notizia di questi ultimi giorni è che ogni italiano spende in media 559 euro ogni tre mesi nell’acquisto di “dispositivi”. Cioè 186,33 euro al mese, e 2236 euro l’anno. Ogni italiano. Anche i neonati nelle incubatrici e i vecchietti ospitati dalle case di cura e di riposo. Va detto, a scanso di equivoci, che [...]

“In famiglia conviene averne quando serve!”

C’è una pubblicità di un noto medicinale di marca a base di ibuprofene di cui non faccio il nome, ma è il Moment, via, che mi torna spesso in mente in questi giorni. C’è una signora che esce dalla farmacia, incontra una sua amica e le mostra la (nuova) confezione del Moment da 36 compresse [...]

E’ morto George dei Jefferson. Addio a Sherman Hemsley

Vi prego di ricordare assieme a me l’attore Sherman Hemsley, il noto “George” della serie “The Jefferson”. E’ riuscito a infrangere più tabù lui con la sua arte e con quella situation comedy di tanti attivisti.  

Vanessa strangolata a Enna: un’arma mancata di distrazione di massa

Oggi il caso di Vanessa ha occupato per qualche ora le prime pagine dei giornali on line. E’ possibile che se ne parli a lungo, o forse no, della storia di questa ragazza di Enna, uccisa con un cavo del lettore DVD solo perché, durante un incontro intico col fidanzato, aveva osato profferire il nome [...]

Massimo Scaglioni – La tv dopo la tv. Il decennio che ha cambiato la televisione: scenario, offerta, pubblico – Edizioni Vita e Pensiero

Presentazione del libro di Massimo Scaglioni (editore Vita e Pensiero)   da: http://www.radioradicale.it Licenza: http://creativecommons.org/licenses/by/2.5/it/

Le rivolte contro chi?

Sentite, io ve lo devo dire con il cuore, non ci sto capendo un cazzo. C’è un sacco di gente che dice che la verdura e la frutta cominciano a a scarseggiare nei supermercati, non lo so, sarà anche vero, ma io tutta questa corsa all’accaparramento non la vedo, si disegnano scenari da Apocalipse Now, [...]

“Questo e’ un vero tatuaggio!”

C’era una pubblicità della Renault che mi piaceva da matti. Era quella di un giovanotto che va a scuola, parcheggia la macchina davanti al portone al momento dell’uscita, i bambini escono correndo, lui allarga le braccia e invece del bambino gli corre incontro la maestra, oltretutto carina anche con le calze di nylon della nonna, [...]

La morte di Marco Simoncelli e la retorica del cordoglio a tutti i costi

Io non amo guardare le corse motociclistiche e automobilistiche in TV. A parte il fatto che non mi interessano, non capisco cosa ci trovi la gente. Ma la gente fa un sacco di cose strane, quindi non mi dovrei stupire se qualcuno tra il sabato e la domenica si sveglia di notte e guarda un [...]

Don Andrea Gallo e l’abitudine di dare del tu ai preti

Bisogna che lo affermi fortemente, che mi dà dimolta noja una abitudine di stampo puramente neo-cattolico, che è quella di dare del “tu” ai preti.L’occasione, nemmeno a farlo apposta, me l’ha data il fazismo spinto alle estreme conseguenze dell’ultima (o penultima, sinceramente non lo ricordo) puntata di “Che tempo che fa…” in cui era ospite [...]

“Amori criminali” di Camila Raznovich

Ogni sabato sera io e mia moglie andiamo a letto un po’ più tardi del solito. Sarà perché è finita una settimana, perché è ancora inverno e si sta bene in casa, sarà che in camera c’è un piccolo televisore con il quale guardiamo si e no un paio di trasmissioni alla settimana, quando è [...]

Elenco delle cose che mi hanno fatto girare i coglioni in “Vieni via con me”

- Fabio Fazio che invita (ma per scherzo, sapete?) Milena Gabanelli ad andare a lavorare perché deve pagare tutti i milioni richiesti nelle cause che la sua coraggiosa trasmissione ha ricevuto in tutti questi anni;- Roberto Saviano che racconta le storie commoventi dei morti nella Casa dello Studente de L’Aquila e non denuncia la storia [...]

Via con loro e cosi’ sia

Dio mio la trasmissione di Saviano, Fazio & C…Per carità, non che io sia stato del tutto preconcezionista nei confronti di un programma che avrebbe dovuto essere di denuncia, dare un po’ di respiro a una televisione ripetitiva, in cui la cosa più guardabile resta “Ballarò” perché molte trasmissioni si sono degradate, fino a fermarsi [...]

E’ morto Tom Bosley, “papa’” Howard Cunningham in Happy Days

Ci sono persone che quando se ne vanno sembra quasi che se ne vada un familiare, una parte di te, sotto forma di ricordi, o anche soltanto di abitudine.Ecco,l’abitudine è quella che non muore mai anche se le persone se ne vanno.E allora addio alla piacevole abitudine bambina, o, quanto meno, adolescente, di guardare Tom [...]

La follia degli (ultimi) SMS per Sarah Scazzi

E adesso, per favore, la si faccia finita davvero.E che il funerale di una giovanissima ragazza porti quel silenzio autenticamente tombale che il distacco dal dolore introduce nell’oblio.Che non è oblio di quello che le è stato perpetrato in vita, ma di ciò che le è stato vigliaccamente gettato addosso post-mortem.Le ragazze normali non le [...]

Quelli che su Facebook vogliono la pena di morte e non dimenticheranno mai Sarah Scazzi senza averla conosciuta

Eccoli, ancora, dunque, gli sciacalli della cronaca, gli sfruttatori del dolore e della pura rabbia, dell’occhio per occhio dente per dente, del “io mi farei giustizia da solo tanto, cosa vuoi, in Italia di giustizia non ce n’è“.Aprono un gruppo su Facebook e lo intitolano “Pena di morte per Michele Misseri, zio di Sarah Scazzi”.Sono [...]