Tag Archives: Sicilia

La scriminante del diritto di critica colpisce ancora

  A Furci Siculo, un comune del Messinese, sono stati affissi dei manifesti da parte dell’opposizione in consiglio comunale, contro l’allora sindaco. Tra gli epiteti che vi figuravano, «Falso! Bugiardo! Ipocrita! Malvagio!». Gli autori degli scritti sono stati condannati in primo grado, ma assolti in appello. Giorni fa la Cassazione, come si suol dire, ci […]

Dalla “presidenza” alla “presenza” sul Fatto Quotidiano

I cannoli della Famiglia Di Stefano

Io e la mia Signora abbiamo avuto la sanissima e felicissima idea di sfrusciarci (teramano per "sputtanarci") qualcosa come 35 euro in pasticceria siciliana, presso un (bel) banchetto al mercatino natalizio, là dove la pasta di mandorle viene aromatizzata con qualunque cosa, dall’arancia al pistacchio (sì, esiste la pasta di mandorle al pistacchio!), dal cioccolato […]

Il dipinto della Madonna che piange di Licata

Uno dei canti più conosciuti delle sonnacchiose messe mattutine della domenica recita: "Vogliamo vivere come Maria/l’irraggiungibile la madre amata". Ecco, io non ho mai capito cosa voglia dire "irraggiungibile". E neanche il senso di quella canzone osannata da file di fedeli ordinatamente dirette verso l’Eucarestia, e suonata da ragazzi con la chitarra seduti al lato […]

Terremoto alle Isole Eolie (Lipari): illeso il Presidente del Senato Schifani

Giunge notizia di un terremoto di magnitudo 4,5 della scala Richter alle Isole Eolie, grandi quantità di materiale roccioso si sarebbero staccate cadendo in mare, deturpando il paesaggio, creando molta paura tra la popolazione residente e i turisti e determinando comprensibile pànico oltre che alcuni feriti, oltre che l’intervento della Protezione Civile.Il Presidente del Senato […]

La morte letteraria di Elvira Sellerio

Era lei, Elvira Sellerio, in questa fotografia, che più che altro è un ritratto, quasi un quadro del Pollaiolo, donna di nerbo, di tratti nitidi e definiti, asciutta, essenziale, che riusciva ad evocare e riunire in sé la Sicilia odorosa di mandorle e sangue del “fin-de-siècle” di Giovanni Verga e quella jazzata dei romanzi di […]

E’ in linea Radio 100 Passi, sul cammino di Peppino Impastato

Mentre vi scrivo sto ascoltando Radio 100 Passi. Il prossimo che mi dice che Internet non sostituirà mai la “cara vecchia radio” si prende uno sputo in un occhio. Radio 100 Passi ha cominciato le trasmissioni, solo su Internet, il 5 gennaio scorso, il giorno in cui Peppino Impastato avrebbe compiuto 62 anni. Buona musica, […]

Roberto Scaglione

Roberto Scaglione è un caro amico di Palermo.Per 25 anni ha lavorato per la radio, per i mezzi di comunicazione, per un’informazione vera, diretta, dal basso.Un lavoratore instancabile che ha saputo creare un archivio immenso di suoni, immagini, parole, carta stampata, impegno per la passione per la radio e coraggio di metterci sempre la faccia […]

Di scuola si muore: docente palermitana precaria ricoverata in seguito allo sciopero della fame

Ringrazio Roberto Scaglione di Palermo che mi segnala la pagina di “Sicilia Informazioni” secondo cui una docente precaria, arrivata a protestare con lo strumento dello sciopero della fame, davanti all’Ufficio Scolastico Provinciale di Palermo, è stata ricoverata in seguito a un malore.La protesta dei precari non è l’inizativa di pochi estremisti, magari disperati, neopannelliani della […]

L’ora delle decisioni irrevocabili

Cuffaro alla fine ha fatto il “gran rifiuto”. Si è dimesso (una “decisione irrevocabile”, come l’ha definita lui, ignaro, probabilmente, di aver fatto una citazione d’antan) dalla carica di Presidente della Regione Sicilia per la condanna inflittagli in primo grado a cinque anni di reclusione e interdizione perpetua dai pubblici uffici dai soliti “giudici giustizialisti” […]

Cinque anni a Cuffaro (e ci sta largo!)

Salvatore Cuffaro, Presidente della Regione Sicilia, che qui vediamo ritratto in una posa di rara intimità elettoral-familiare, è stato condannato a cinque anni di reclusione per favoreggiamento e violazione del segreto d’ufficio.Aveva sempre affermato che in caso di conferma dei capi di imputazione si sarebbe dimesso.Siccome i capi di imputazione ipotizzavano che Cuffaro avrebbe favorito […]