Tag Archives: Scuola

L’INVALSI e il questionario personale per la scuola elementare

Questa è una domanda che fa parte del questionario personale per le scuole elementari (età del bacino di utenza dai 6 ai 10-11 anni) fornito (anzi, “soministrato”, come si usa dire oggi con una perifrasi medica) dall’INVALSI. A bambini di quell’età si chiede di dare un parere di verificabilità di questi eventi e/o condizioni: “Raggiungerò […]

La scuola violenta

– A Giulianova un alunno accoltella al volto un coetaneo; – ad Avola in Sicilia un professore aggredito a calci e pugni da madre e padre di un alunno per un rimprovero; – a Foggia prof aggredito dal padre di uno studente Continua a leggere

Giulianova: studente marocchino di 17 anni accoltellato da un compagno di scuola

A Giulianova (a pochi chilometri da questo piccolo mondo d’un mondo piccolo da cui vi scrivo), questa mattina, in un istituto superiore della cittadina, un diciassettenne marocchino ha fatto lo sgambetto a uno studente diciottenne più che italiano. E siccome lo sgambetto deve essere uno sgarro estremo, uno di quelli che si lavano col sangue, […]

Quelle scuole dove non esistono né stranieri né “diversamente abili”

This file is licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike 2.5 Generic license. Da: http://homepage.mac.com/weckpe/iblog/B1954039669/index.html Continua a leggere

Ascesa e potere del cellulare in classe

Di Anders – Opera propria, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=1427841 In tutti i paesi europei si stringe il freno sull’uso dei cellulari in classe. In Italia, come sempre, siamo in leggera controtendenza. Ma “leggera”. Continua a leggere

Docenti che “amano” le loro alunne

I quotidiani non fanno che parlare di docenti che “amano” le loro alunne. Il verbo “amano” si intende in senso puramente sarcastico e distaccato. Non le amano affatto, in realtà. Approfittano del loro ruolo di educatori dei nostri stivali per circuire ragazzine minorenni (ma anche se fossero maggiorenni la cosa non cambierebbe di una virgola), […]

A scuola alle 10!

E così, l’ultima soluzione tirata fuori dal cilindro della scuola italiana per rendere più efficaci le ore di frequenza scolastica è questa: fare entrare gli alunni delle prime classi alle 10. L’esperimento sarà operativo -secondo quanto riportato da skuola.net- a partiure dal prosssimo mese di settembre e solo per alcune classi prime dell’Istituto Ettore Majorana […]

Gesù è andato nel Perù

Nella classe terza della scuola primaria Beato Odorico da Pordenone di Zoppola la maestra ha fatto un piccolo concertino di Natale. Solo che al momento della canzone “Minuetto di Natale“, siccome aveva due bambini musulmani tra gli alunni, ha deciso che per rispetto e per pudore, e per non offendere la sensibilità di chi cristiano […]

La lingua italiana al MIUR ridotta a Cenerentola

Il bando PRIN (Progetti di Ricerca di Interesse Nazionale) appena uscito recita: “La domanda è redatta in lingua inglese; a scelta del proponente, può essere fornita anche una ulteriore versione in lingua italiana”. Continua a leggere

Liceo Virgilio di Roma: ha ragione il Dirigente Scolastico

Il Liceo Virgilio di Roma è il migliore tra i licei nel raggio di 30 km. da Roma, secondo una graduatoria pubblicata dalla Fondazione Agnelli. Beh, a qualcuno questo primato doveva pur toccare e siamo contenti che le caratteristiche di merito di questa Istituzione scolastica siano state ben evidenziate, anche se non mancano i mugugni […]

Nei secoli Fedeli

Tanto tuonò che piovve. Ci siamo lasciati con una dichiarazione di voto. Di più, una speranza. E non c’è niente di più bello che vedere una speranza trasformarsi in realtà. Il no ha stravinto, trionfato, fatto polvere delle risibili argomentazioni di quelli del SI’ e per una notte te ne vai a dormire con il […]

La scuola büóna

Illustrazione originale da “Cuore” di Edmondo De Amicis. Tratto da http://it.wikipedia.org/wiki/File:Cuore_-_pic_7.png E’ lo iato quella cosa Continua a leggere

La riforma della scuola

“Miserabile moralista” e la cacca nel corridoio come volontà e rappresentazione

Accidenti a me e a tutte le volte in cui decido di parlare di notizie di cronaca. Perché la cronaca ha il singolare effetto di dividere in due l’opinione pubblica. Come il calcio. O gli insegnanti. Ci sono colpevolisti e innocentisti, esperti in dinamiche giudiziarie e mammisti ad oltranza. Poi ci sono quelli che rompono […]

Pisa nera

A Pisa (e il prode Baluganti Ampelio mi dirà “e dove altro?”) succede che una ragazza senegalese di 14 anni venga sottoposta ad atti di veri e propri bullismo e razzismo. Ha due elementi a suo favore, va molto bene a scuola ed è di pelle nera. Che, voglio dire, se esistesse gente normale a […]

Gioventù lassativa

Quello che la stampa ci sta raccontando è che un giovane studente, apparentemente in buona salute fisica e psichica e senza problemi familiari o affettivi è morto durante un viaggio scolastico per le conseguenze di uno scherzo. Continua a leggere

Sulla sua cattiva scuola

Mia moglie è un genio, l’ho sempre detto. E’ stata lei che mi ha fatto notare come l’attenzione dei media per l’assoluzione di Berlusconi in Cassazione abbia ovattato quella per lo sfacelo delle nostre istituzioni, a cominciare dall’approvazione alla Camera del DDL che porta il nome dell’illustre Costituzionalista Maria Elena Boschi, decreto che prevede la […]

L’educazione digitale spetta alle famiglie

  Sul sito de “La Stampa” è apparso un commento di Gianluca Nicoletti, giornalista, conduttore radiofonico, scrittore e polemista, sulla necessità di intervenire a livello scolastico sulla mancanza di educazione digitale dei nostri giovani (espresssione che reputo orrenda, ma la uso tanto per capirci). Continua a leggere

PD: un anno di governo con l’apostrofo

La gente mi dice spesso che son troppo pignolino (ma va’?) nell’individuare gli errori di ortografia in rete. E troppo crudele nello stigmatizzarli, perché “in fondo sono solo degli errori di battitura o delle banali sviste che non denotano necessariamente l’ignoranza o la malafede di chi li commette” (ah, no?). Continua a leggere

Roba da URP

IO: “Buongiorno, gentile utente, in che cosa posso rendermi utile?” (1) UTENTE: “Sono venuta a riprendere mio figlio.” IO: [“Con la cinepresa?” (2)] “Oh, sì, in quale classe è??” UTENTE: “Non lo so…” Continua a leggere

Biblioterapia

Ora va tanto di moda la “biblioterapia”. E’, appunto, un afflato modaiolo e trendy, l’ultima soluzione prête-à-porter dell’atelier della psicologia da quattro soldi. Non ho mai visto nessuno guarire con la lettura (e intendo da una vera e propria patologia, non dalla tristezza per essere state abbandonate dal fidanzato, per quella più che “Cime tempestose” […]

E firmai, col mio nome firmai

Se le cose vanno bene il merito è degli alunni. Se le cose vanno male la colpa è degli insegnanti

A scuola si dice sempre “Se le cose vanno bene il merito è dei ragazzi, se le cose vanno male la colpa è degli insegnanti”. E’ un ritornello che ricorre spesso nel parlare dei genitori. Talmente spesso che anche i docenti lo fanno loro. Continua a leggere

Cittadella: con la compagna disabile la gita a Parigi costa troppo

Cittadella – Veduta aerea – Kromatica – Questo file è licenziato in base ai termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported Continua a leggere

Atto dovuto

Sono stato per lungo tempo indeciso se parlare di questi argomenti. Oggi penso che ne sia giunto il momento adeguato. a) A seguito della mia malattia, la mia dirigente scolastica ha ritenuto opportuno disporre nei miei confronti una visita collegiale. La motivazione, un po’ generica, invero, è che sono assente dal lavoro ininterrottamente dal 10 […]

Genitore 1 e genitore 2: Presentate il vostro nuovo partner in segreteria!

Una volta, sui libretti delle giustificazioni scolastici, c’era lo spazio riservato alla “firma del padre o chi ne fa le veci”. Formula austera, fondamentalmente seriosa, ma assai democratica. Continua a leggere

Baby Doll

Hanno cominciato a limarci sordo da ieri con questa storia delle due “baby” prostitute dei Parioli, di quanto il mondo dei giovani sia inaccessibile agli adulti, di quanto siamo incapaci di interfacciarci con l’adolescenza proiettata in Internet. Continua a leggere

Ai quattro ragazzi del Liceo Socrate

Ma cosa cazzo vi è venuto in mente di dare fuoco alla scuola, non siete nemmeno maggiorenni, anzi, due di voi sì, ma non potevate lasciare i cosiddetti grandi sulla subodorazione della posta politica o omofobica, almeno c’era qualche speranza che il vostro gesto sconsiderato venisse ascritto a qualcosa che avesse una qualche vaga attinenza […]

Claudio Magris e l’analisi del testo dell’Esame di Stato

La polemica sul testo di Claudio Magris proposto per l’analisi all’Esame di Stato non si placa. E, francamente, sta cominciando ad essere noiosetta e retorica, considerato che ciascuno, sull’annoso tema, vorrebbe dire la sua. Continua a leggere

La sfortuna di vivere adesso questo tempo sbandato

Dire che “Ha vinto la democrazia”, durante i cortei e le proteste di insegnanti e studenti a Roma è un po’ come tirare un sospiro di sollievo, dare un contentino ai manifestanti e rallegrarsi che non sia successo nulla di grave. Continua a leggere