Tag Archives: Sanremo

Così fan tutti

“La Madia ha copiato, su questo non c’è il minimo dubbio”. Non sono parole mie, è un virgolettato da una dichiarazione di Roberto Perotti, economista della Bocconi. Quando il Fatto Quotidiano rivelò la coincidenza di larghi passaggi della tesi di dottorato del ministro Madia con studi e pubblicazioni antecedenti, scrissi solo poche righe. C’era un […]

Paura di volare

Per carità, io non è che abbia niente contro il successo del trio “Il Volo” a Sanremo. Ognuno -diceva Andy Warhol- ha pur diritto al suo sacrosanto quarto d’ora di celebrità. E poi noi italiani abbiamo così tanto bisogno di rifugiarci nel “bel canto” che, detta così, è un’espressione che vuol dire tutto e non […]

Signor Tenente – Giorgio Faletti

Giorgio Faletti è morto e me ne dispiace davvero. Ero riuscito ad arrivare persino a metà del suo “Io uccido”, scaraventandolo via con viva forza perché lo ritenevo troppo inutilmente truce. Ovviamente mi sono guardato bene dal leggere i suoi romanzi successivi. Così come ho sempre guardato con debita distanza alla sua canzone-simbolo, quella “Signor […]

Il “pregiudizio positivo” e altri incidenti di Jovanotti

Io il mare dentro una conchiglia non l’ho mai sentito. Quand’ero piccino il mi’ zio Piero e la mi’ zia Iolanda mi portavano al mare, pigliavano le conchiglie a riva e mi dicevano di metterle all’orecchio, ché “si sente il mare”. Io lo facevo, ma non sentivo niente. Ci guardavo dentro per vedere se ci […]

Mentre Sanremo cade a pezzi

“Perché Sanremo è Sanremo” diceva uno slogan pippobaudico di svariati anni fa. Adesso Pippo Baudo declina canuto a favore della conduzione sempiternamwnte ripetitiva di Fazio e della Littizzetto che allargano la loro comicità da falso bacchettone e falsa monellastra ai tempi dilatati di un festival canoro che premia una canzone senza infamia e senza lode […]

Finalmente Adriano Celentano va a Sanremo (sospiro!) e 350.000 euro vanno a “Emergenzy” (sic!)

Ora, voglio dire, meno male che Adriano Celentano al Festival di Sanremo ci va, perché se no la gente davvero non sapeva più dove sbattere la testa. La sua assenza dal palinsesto di una trasmissione così assolutamente imprescindibile per la cultura occidentale sarebbe stata davvero un macigno per il tradizionale miscere utile dulci che ammaestra […]

Repubblica, Paola Mastrocola, il Cardinal Bagnasco e Roberto Vecchioni sulle ceneri della scuola pubblica

Devo premettere che non mi diverto più a parlare di scuola. Anzi, è un’attività che mi avvilisce, mi deprime, mi fa avvertire un senso di vuoto e io ho, notoriamente, una sensibilità esacerbata nei confronti dell’"horror vacui". Per questo avrei voluto stendere un velo pietoso sulle recenti esternazioni del Presidente del Consiglio in materia di […]

Roberto Vecchioni vince Sanremo e dedica il premio alle donne e all’Italia

E guarda chi si rivede, il Professor Vecchioni, già autore di "Luci a San Siro", "Samarcanda" e "Tommy", dèdito con risultati alterni e certamente di minor successo alla letteratura, ritratto in mezzo a due stanghe di figliole, rappresentanti l’immaginario erotico collettivo italiano, mentre stringe soddisfatto il trofeo naziona-popolare vinto in modo nazional-popolare cantando una canzone […]

Benigni a Sanremo 2011: per stupire mezz’ora basta un libro di storia

Era prevedibile, Roberto Benigni, da bravo e valente trascinatore di folle qual e’, e’ tornato in TV Ed era altrettanto prevedibile che gli italiani, una volta che un loro connazionale li trascina, lo seguano a ruota in un applauso acritico qualunque cosa dica o faccia, sia che si tratti di qualcuno che riceve il cavalierato […]

Patty Pravo – E io verrò un giorno là – Il canto del cigno della ragazza del Piper

Ho riascoltato la canzone di Patty Pravo a Sanremo. E’ decisamente la migliore del Festival, fermo restando che ne avrò ascoltate quattro o cinque e che, steso un velo pietoso su Iva Zanicchi che inneggia al sesso facile e senza complicazioni, fondamentalmente m’importa un accidente di Sanremo. Patty Pravo è sempre stata una interprete meravigliosa, […]

Luca era gay. E Sanremo era bello

Una volta Sanremo era proprio bello.Il primo che io ricordi fu quello del 1968, vinto da Sergio Endrigo con una strepitosa "Canzone per te", che, da bambino, non so perché, ero convinto si intitolasse "La mia mano" (che razza di titolo è "La mia mano"?) probabilmente perché c’è un punto della canzone che fa "chissà […]

Il Benigni di un giorno

E abbiamo sempre necessità di affidare la nostra rabbia a un comico, che per parlar male di Berlusconi ha bisogno di citare Dante e Oscar Wilde. E di cui, il giorno dopo, messi da parte applausi e ovazioni, non si ricorda nessuno.

Tutti i bimbi come Marisa Sannia

Ci sono notizie che ti strisciano vicino, di cui non ti accorgi neanche e che, quando tornano a galla, ti lasciano stercofatto. E’ morta Marisa Sannia. Aveva interpretato una delle migliori canzoni di Don Backy (che è stato ed è uno veramente bravo), Casa Bianca (dirige, naturalmente, il maestro Detto Mariano), e aveva reso giustizia […]