Tag Archives: Romania

Il senso di Wikipedia per Nicolae Ceausescu

A leggere quel concentrato di umorismo involontario che è la versione in lingua italiana di Wikipedia c’è di che riflettere. Wikipedia ha la lodevole abitudine di mettere in home page una rubrica che si chiama “Ricorrenze”. Vi sono elencati alcuni nati e morti del giorno, più una serie di eventi storici verificatisi proprio in quella […]

I diritti delle donne e il 9 marzo di Geppi Cucciari

E’ il giorno successivo all’otto marzo, quello in cui si fanno bilanci, analisi, riflessioni, previsioni, si esprimono speranze, si pospettano auspìci, il tutto riguardo al tema del “ruolo della donna nella società”, come se le donne avessero un ruolo nella società solo l’otto marzo, come se le donne potessero far sentire la loro voce solo […]

Radio Romania Internazionale: decine di indirizzi e-mail di radioascolatori in chiaro

Ho appena ricevuto una mail dalla redazione italiana di Radio Romania Internazionale. E va beh, direte voi, chi se ne frega. Il punto era che nel campo CC: (Carbon Copy) erano riportati, per filo e per segno, nomi, cognomi ed indirizzi di posta elettronica degli ascoltatori destinatari. Diverse decine, a dire il vero, un numero […]

Anche Radio Romania Internazionale manda gli auguri

Anche Radio Romania Internazionale ha mandato gli auguri di Natale al blog (o allora? Ci vòglian bene…)

Radio Romania Internazionale – La giornata degli ascoltatori

Cari amici, RRI vi dedica anche quest’anno una giornata in cui i nostri programmi saranno realizzati in base ai vostri contributi scritti oppure registrati. La Giornata dell’Ascoltatore sarà celebrata domenica 1 novembre quando verrà festeggiata anche la Giornata della Radio, perchè in questa data, andava in onda, nel 1928,  il primo programma radiofonico in Romania. […]

Italiano fermato in Romania per sesso in auto con un 14enne (ma e’ solo una montatura)

E’ noto che i romeni sono gente sgradita agli italiani. Arrivano in Italia, violentano le ragazzine, vengono a toglierci il lavoro e delinquono. Noi italiani, invece, in Romania ci comportiamo da galantuomini.