Raffreddore!

Il raffreddore è una cosa subdola.
Lo prendi che non te ne accorgi. Sta lì tre giorni a circolarti per il corpo e poi comincia a manifestarsi con pizzicorini fastidiosetti sotto al naso, mal di gola, un po’ di febbriciattola proprio nella settimana dei consigli di classe, così infetti anche qualcuno dei tuoi colleghi già che ci sei, come se non fosse chiaro ed evidente a che ti leggono il blog, solo che non te lo dicono, e allora che si prendano la loro dose di bacilli.
Etciù, Vicks, Vicks Sinex, Vicks Vaporoub, il primo te lo ficchi su per il naso e ti spruzzi una roba irritante che pare la diano in dotazione alle forze di polizia per immobilizzare i malviventi, resti un momento in stato di morte apparente, socchiudi gli occhi e poi etciuuuuum, starnuto, libera il naso subito e per sei-otto orre però intanto ti tronca lì e ti stende come un baccalà. Il secondo ti ricorda la mamma che te lo spalmava sul petto e sul dorso e ti ricorda il profumo di quando eri bimbo, già, ma allora perché adesso che hai il raffreddore il profumo non lo senti più? E’ il Vicks Vaporoub che ti piglia per il culo e non sa più di niente o è la mamma che te lo dava anche quando non avevi il raffreddore?
Efedrina. Anzi, pseudo-efedrina a fiumi. E vai con le imitazioni (perché cazzo la chiamano “pseudo”? Quella vera non ce la meritiamo?), hanno tutti nomi confortanti come “ActiMED“, e guardi le pubblicità alla TV con la gente che sta bene dopo tre secondi, e tu invece stai male per una settimana, che il diavolo se li porti.
Fazzoletti tascabili. Tempo. Scottex. O marca Cien, che è quella più scrausa comprata al Lidl, e la notte non dormi e allora Vicks MediNait (lo scrivono così, mica “Night” come tutti i cristiani…), che ti imbottisce di paracetamolo espanso e dopo ti senti un coglione tutto il giorno ma intanto la notte hai dormito, che nel fogliettino c’è scritto che “In alcuni casi può avere decorso letale” e ti tasti i coglioni.
Notti. Notti che ti giri e ti rigiri, che guardi l’orologio e sono le quattro e il medico ti dice che devi prendere delle spremute d’arancia per aumentare la vitamina C e mica le medicine, e questo me lo diceva anche mia nonna, vaffanculo il raffreddore

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


7 × = quaranta due

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>