Notiziario coniglio: Beppe

Qualcuno mi chiede notizie sui miei due conigli, Beppe e Chomsky.

Stanno benissimo e, come vedete, Beppe (che per un breve ma intenso periodo di attività sessuale, abbiamo pensato fosse una Beppa) si è abbottato alla grande, è diventato un botrione e il suo carattere remissivo, dopo il taglio degli attributi, si è trasformato in un atteggiamento sussiegoso e supponente, soprattutto quando si tratta di rientrare nella porzione di terrazza a lui dedicata, dopo essere evaso e aver posato il suo culone ora sulla pianta di olivo, ora sul ficus, ora sul limone, a proprio bell’agio.

Al contrario di Chomsky, più esperto in situazioni logistico-tattiche, degne della migliore saga di "Fuga da Alcatraz", Beppe ama profondamente la terra, è il suo elemento naturale, poi quando rientra nella gabbia si ingrebbia di mangime. Alla fine, satolo, stramazza e la mattina lo trovate mezzo rincoglionito dal sonno. O allora?

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.