Nel nome del Padre

"Papà voleva che tornassi nella Cdl". L’auspicio espresso da Alessandra Mussolini all’indomani della morte del padre, quello di un accordo con il centrodestra per le prossime politiche, rischia di finire nel libro dei sogni. Il problema non è la bionda Alessandra, ormai "perdonata" persino da An, ma  Roberto Fiore, segretario di Forza nuova, (condannato con l’accusa di associazione sovversiva e banda armata, latitante a Londra per dieci anni: ricorda per caso Battisti? Quel pericoloso assassino comunista scappato in Francia?) e Adriano Tilgher, Fronte sociale nazionale, ex di Avanguardia nazionale. Non vi pare che se ne sia perso uno? Saya, un uomo in grado di fondare dei finti servizi segreti ed offrire i suoi servigi a paesi stranieri.. Mica ci toccherà vederlo in Parlamento?
[Francesco Bei La Repubblica – a pagamento]

da: NayNewz

(Visited 1 times, 1 visits today)

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× sei = 12

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>