Nanni Moretti sara’ ricevuto dal Papa: la messa e’ cominciata


[Italia Oggi del 10 novembre 2009]

E di Nanni Moretti vogliamo (ri)parlare, di grazia?

Di quell’omino simpatico e sempre allegro e gioviale con tutti, vestito all’ultima moda con le camicie a quadri di flanella e i maglioni da professore di scuola superiore?

Di quello che "Non perdiamoci di vista!", di quello che fece citazioni storiche tipo "Mi si nota di più se ci vado o se non ci vado?", quello che in "Io, Veltroni e il Caimano" commentò con serio distacco "In Italia non c’è più opinione pubblica. Non parlo dell’opposizione, ma di qualcosa o qualcuno trasversale ai partiti, che comunque si riconosca in comuni valori democratici."?

Ne vogliamo (ri)parlare o no?

Ecco, va dal Papa.

Lui, "qualcosa di sinistra", "(…) ma come parli? Le parole sono importanti", lui va dal Papa.

E mi tocca apprenderlo dalla lettura del supplemento scuola a "Italia Oggi" del martedì (lettura, ahimé, obbligata per i docenti).

Mia moglie quando lo ha letto ha avuto un conato di vòmito e ha minacciato per l’ennesima volta di dimettersi da italiana salvo tuffarsi su un piatto di pasta alla carbonare per mandare giù il dolore.

E voglio in questo frangente sentirmi vicino ai cari Baluganti Ampelio e alla di Lui consorte Busdraghi Maila con la tipica frase del consuolo: "O come vu’ ci siete rimasti?"

Per il resto, mi piace fare mia la frase che fu di Pasquale Squitieri: "Ho sempre pensato a Nanni Moretti come a uno di estrema destra".

(Visited 1 times, 1 visits today)

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Comments

  • Il Vendicatore solitario.  On 27 febbraio 2011 at 21:06

    Per il resto, mi piace fare mia la frase che fu di Pasquale Squitieri: “Ho sempre pensato a Nanni Moretti come a uno di estrema destra”.
    Si, Nanni Moretti è di destra,
    Squitieri è di … estrema sinistra ed io sono il Papa!
    Questo è Squitieri: “condanna per peculato inflittagli quando non era ancora un regista ma un impiegato di banca e fu denunciato per aver alterato i conti bancari di alcuni clienti. Questo accadde nel 1968. Nel 1978 fu processato dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere e condannato a due anni e due mesi di detenzione per peculato continuato ed aggravato. La Cassazione, nel 1980, ridusse la condanna di un anno. Una volta passata in giudicato la sentenza, fu emesso l

  • Il Vendicatore solitario  On 27 febbraio 2011 at 21:09

    Segue … Era infatti alla guida di un auto con cinque persone a bordo quando si verificò un incidente che costò la vita a tutti, tranne che a lui, unico superstite.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− due = 5

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>