La Spagna e i 70 anni della dittatura di Francisco Franco

L’uomo che giace, fortunatamente, in questa bara dal 1975 è Francisco Franco, dittatore spagnolo.

Dopo aver portato il suo paese a una guerra civile di sangue e odio, esattamente 70 anni fa, il 1 aprile del 1939, iniziava una dittatura che avrebbe ceduto il passo alla transizione democratica solo con la sua morte.

La Spagna di Zapatero e di Juan Carlos di Borbone pare sonnecchiare davanti a questa ricorrenza, preferendo riportare, sulle edizioni on line dei giornali, le notizie dell’incontro di calcio con la Turchia, o della morte dell’ex presidente argentino Raúl Alfonsín.

Così come sonnecchiò neanche due mesi fa, celebrando in sordina il settantesimo anniversario della morte in esilio del suo poeta più grande, Antonio Machado. In quell’occasione "El País", il maggiore quotidiano spagnolo, pubblicò una polemica su una presa di posizione della scrittrice Almudena Grandes che dichiarava che la tomba del poeta (conservata nel cimitero francese di Collioure, dove Machado raggiunse l’esilio)  non le piaceva.
Almudena Grandes è l’autrice di "Le età di Lulù". Una pornomane che parla della tomba di Antonio Machado!

Ma il torpore sull’anniversario dell’inizio della dittatura franchista, della censura, dell’isolazionismo spagnolo durato tre lustri e delle epurazioni pesa come un macigno su questa Spagna del miracolo economico.

Giovi almeno ricordare che quest’ometto sanguinario fu capo di stato e di governo per 36 anni, terminati i quali, vestito da fantoccio qual era per l’ultimo viaggio terreno, ricevette funerali religiosi e la sua tomba si trova attualmente in un luogo di culto cattolico senza che nessuno ci trovi nulla di strano.

(Visited 1 times, 1 visits today)

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


otto + = 10

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>