La grande bellezza dell’oblio

Oggi l’arma di distrazione di massa è l’Oscar a Sorrentino.

Così, per un momento, non ci ricordiamo -a puro titolo di esempio- delle pressioni sulla stampa calabrese per ritardare l’uscita di una notizia e del fatto che, al rifiuto, le rotative hanno improvvisamente smesso di funzionare, ma, soprattutto, dell’assordante silenzio che il Governo del Paese -impegnato com’è a sfornare una riforma al mese- ha riservato alla notizia.

Eh sì, Sorrentino ce l’ha fatta, ha vinto l’Oscar e noi siamo tutti contenti di questo straordinario nulla informativo, e anche se Putin si prende la Crimea noi nulla, mettiamo in primo piano la notizia che Sorrentino ha ringraziato Maradona.

“La grande bellezza” è questa. E’ ballare sulle note di Raffaella Carrà sulle brutturie del Paese e sentirci, nonostante questo, inutilmente orgogliosi di essere italiani.

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


due + 3 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>