La Chiesa Cattolica critica la perdita di moralita’ delle istituzioni pubbliche italiane (oh, ma sara’ padrona…)

Ma bene, in nome di Dio, perché finalmente l’organizzazione religiosa demoninata "Chiesa Cattolica" si è decisa a dare un segnale UNANIME di ferma, morale ed ecclesiastica condanna nei confronti degli atteggiamenti del Presidente del Consiglio e delle escort che, vendendo bassamente e biecamente il loro corpo, recano dileggio alla nazione italiana intera, rendendo necessaria una revisione degli atteggiamenti e un profondo pentimento da parte di chi deve rappresentare i valori democratici e gode del suffragio diretto del popolo che lo ha nominato plebiscitariamente a sì alte funzioni, ecco, bene, bravi per Bacco, era quel che ci voleva, sì, sì, applausi, si vergogni quello lì, che ha speso tutti i soldi con le putt… con le prost… con le bagasc… con le batton… con le donne di malaffare, anche minorenni, calpestando il ruolo della donna nel suo essere più profondo e ridicolizzandola nella sua dignità, frusciando quattrini per un po’ di passera, che, si sa, a tanti sacerdoti ed esponenti del clero la passera fa anche schifo,  mamma mia, non ne parliamo nemmeno, però i quattrini regalati alle scuole private cattoliche a dispetto della scuola pubblica e le leggi sul non diritto del singolo a disporre della propria vita quando Eluana Englaro moriva quelle non sono cose esecrande, immonde, condannabili, no quelli son odori di santità della pecorella smarrita accusata solo di puttanaggio, ma si sa, i soldi ci vogliono, se no come si fa ad assicurare che l’insegnamento ai giovani virgulti cresciuti nella fede non venga contaminato dalle falsità che si imparano nella scuola pubblica, tra cui l’abominio della teoria dell’evoluzione, e come si farebbe del resto senza nemmeno il becco di un quattrino dallo STATO® a sostenere che la gente non può morire come le pare ma che deve morire come pare ai principali azionisti di "Chiesa Cattolica"?…eh? ditemelo voi…
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.