Emilio Fede è stato raggiunto da un cazzotto. Amaro. Medicinale. Giuliani.

Emilio Fede è stato tonfàto bene bene durante una cena in un ristorante di Milano.

Ha avuto un cazzotto all’occhio sinistro e un altro dietro l’orecchio.

Glieli ha suonati con tutte le semibiscrome del caso Gian Germano Giuliani, imprenditore farmaceutico, quello che ha inventato (e, sia scritto fra parentesi, quello che ci ha fatto una vagonata di vaìni) l’omonimo Amaro Medicinale.

L’Amaro Medicinale Giuliani non so se esista ancora, ma mi ricorda odori e riti antichi. La bottiglina che la mi’ nonna Angiolina portava a casa dalla farmacia, il nettare che odorava di rabarbaro, il bicchierino con le dosi da non superare (pena, probabilmente, un subitàneo disciogliersi del corpo) e via a riporre il tutto nella credenza buona, quella con la vetrina, in modo che si vedesse la confezione marroncina con le scritte dal gusto un po’ rétro.

Oggi, senza nemmeno il bisogno di ricetta, ha provocato una prognosi di 15 giorni.

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


due − = 0

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>