Category Archives: Parodie

Le omelie di Papa Bergoglio (forse!) – C’era una casa molto carina

Erra una cassa molt’occarína sansa sophito, sansa cuchína non si poteba entrarchi déntro porque non chera il pabiménto e non si poteba fare ‘ppipí porque non chera basíno allí.   Eco, questa historia rracònta de una familia muy triste porque non poteba fare la pipì dentro al basìno. E sapete perché? Perché el basìno non […]

Che cosa è diventato Bonetti?

Non avrete mancato, spero, di dare un’occhiata alla TV di Stato, nel mentre il portavoce nel bisogno atàvico di inciucio della Nazione, Fabio Fazio, intervistava il per nulla sorridente a oltranza Giovanni Floris a proposito dell’uscita del suo primo libro “Il confine di Bonetti“. Buonasera, bravissimo, no, sei più bravo tu, eh, ma tu conduci […]

Un inedito di Marco Malvaldi

A Marco Malvaldi con profonda invidia. Saranno state, ora un esagero, ma le dieci-le diecemmezzo di mattina e c’era un caldo che levava il fumo alle schiacciàte. Sergino, detto “Cèa” perché era secco rifinito, si decise a muovere le chiappe dal 124 color Giallo Mondadori del suo pòvero babbo Agènore, e a entrare nel Bar […]

Roma: la nevicata del 2012

Com’è… com’è… com’è…. che ‘ce se va più manco co’ li tràmpoliiiii Roma è già tutta fràcicaaa inzaccherata e vìscidaaaa nun va manco ‘r tramvàaaaai. Com’è… com’è… com’èèèèèè… che c’era posto solo p’a polìticaaaa e un Alemanno intrèpidoooo promette ‘r miràcolooooo e chi l’ha visto mai… (C) Valerio Di Stefano – 2012 (da cantare sull’aria […]

Un falso inedito di Andrea Camilleri: la rivincita di Catarella

Montalbano s’arrisbigliò malamente. Era sudatizzo e scantàto, che dovevano essere le sei di matina e sacramentò picchì le persiane della verandina erano ristate arrapùte e il sole ci trasiva dintra come lui avrebbe fatto in gioventù con una bella fìmmina, ma ormai si sentiva catapultato nel pissimismo cosmico, come gli diceva Montalbano primo, anzi, nella […]

“La gente chatta” (sull’aria di una canzone di Ivano Fossati)

…e sarà così che la gentechattachattae io…sto su YouTube,ah!la gente chattae twi-i-ttae io…mi alieno su Feisbùùùùùk!!!(da cantare sul ritornello di "Vola" di Ivano Fossati)

Una poesia inedita di Federico Garc

¡Ay!Que el niño llorasobre la piedra grisde la verde hierbasoñando un caballo blanco.Y yo no sési era blanca la hierbao gris el niñoo si el caballo lloraba…¡Ay!No, vamos a ver:la piedra llorasobre el caballo verdey sueña un niño gris…No, otra vez:el caballo negrocome la hierba que llora…¡Tampoco!El caballo sueña una piedraque llora un niño verde […]

Un frammento inedito di William Shakespeare

“…varda, Romeo, no xé ‘a lodoéta che canta, xé l’usignol che vien  spacàrme i maroni quando mi son drio a far i mestieri, renega un po’ to’ pare e to’ mare, mona che ti xé, si no mi no sarìa più una Capuléti e xé anca massa se ti me vedi al balcon…” (ovvero: come […]

Un (altro) testo inedito di Paolo Conte

Brìllano, lo vedi, baby, che scintìllano come lampi che lùccicano anzi no, rispléndono oscurati anzi no, ovattati dall’abat-jour. (bu-bu tàz, vu-vu scràz). Férmati (sì, baby, sài, amo le sdrùcciole che son parole un po’ ridìcole ma fanno jazz …fanno jazz…) ho qui un languore sullo stòmaco chissà se mangeremo una bontà o il gelato di […]

Una canzone inedita di Ivano Fossati

(dedicato a mia moglie che è riuscita a trascinarmi a uno dei suoi ultimi concerti -di Fossati, non di mia moglie!)Ho sessant’anni e un lavoro non lo cerco piùchè di canzoni ne ho già scritte tannnnnNNNtema proprio tannNNNNNNNteeeehlo so, invecchio, ma cosa vuoi, o mamasita,son palànnnNNNNNNNcheeeeh…E cosa vuoi che io ci sputi sopra (eh nnnnooooh!…)se […]

Un inedito di Gabriel Garcia Marquez

Il giorno in cui il mio bisnonno Amaranto Buendia Babilonia uscì di casa alle sette del mattino, trovò Macondo ridotta a un vero troiaio. Non ebbe il tempo di pensare "Bòia, si zìzzola dal freddo" per via del ghiaccio con cui mi piace tanto ricoprire i paesi quando scrivo, che subito il ricordo gli si […]

Un inedito di Edmondo De Amicis dal libro “Cuore”

Oggi, dopo il compito d’ornato, in cui quell’animo buono del nostro Maestro paraplegico volle farci immortalare i prodi soldati del Bava Beccaris mentre sparavan sui rivoltosi infami e sulle loro madri, que’ tegami, lo stesso nostro buon Maestro colitico ebbe a dirci, coll’animo tutto contrito, che il nostro compagn… camerata ad honorem, il Distefanelli, giace […]