Category Archives: Jaca

Gazpacho

Non pensavo che il Gazpacho potesse arrivare a piacermi tanto. La prima volta che lo assaggiai lo trovai pessimo. Penso sia perché era stato fatto veramente male (il cocinero della mensa dell’Università, capirai…). Comunque mi piace, e prima no. O sto invecchiando o sto rincoglionendo. O, molto più probabilmente, tutte e due le cose. La […]

Blecua: un vino col nome da professore

Trovare un vino che si chiama "Blecua" è ben più di una coincidenza, è una necessità, un obbligo, un "ça va sans dire". Di José Manuel Blecua, indimenticato e indimenticabile maestro, con cui ho avuto la fortuna e il privilegio di studiare nei mesi che passai a Jaca come studente, vi ho già parlato in […]

Tinto y joven

…un vino joven y tinto, vale la pena di essere assaporato in un bellissimo locale (ahimé, pieno di mosche), in cui fanno bella mostra di sé botti di vino di Málaga, della Rioja, formaggi, conserve, salumi, prosciutto e tutto quanto fa spettacolo. Che uno dice: "Ma allora cosa ci sei andato a fare in Spagna, […]

Horchata de chufas

E ora come faccio a spiegare l’Horchata de Chufas a voi profani e ignari delle ispaniche cose? L’Horchata de Chufas è nettare degli dèi, è ambrosia, di più, è il "brodo di giuggiole" di cui ho sempre sentito parlare e della cui esistenza ho avuto modo di renderm iedotto fin dal mio primo viaggio spagnolo […]

Capuchino for President!

  Vi prego di voler rivolgere un pensiero affettuoso e grato al Toro "Capuchino" (adesso probabilmente trasformato in bistecche, i cui testicoli saranno già abbondantemente cucinati alla maniera catalana)  per aver incornato uno spettatore durante la corsa dei "Sanfermines" di Pamplona, così la gente impara che se swi rompono i coglioni ai tori, poi i […]

La Estacion Internacional de Ferrocarriles de Canfranc (e il diavolo che se la porta)

El Ferrocarril de Canfranc è una cattedrale nel deserto.Canfranc è un paesino che si trova a pochi chilometri dal confine francese, una volta era veramente un pugno di case, con un bar, un ufficio di cambio e, molto più tardi, un ufficio turistico. Niente altro. A parte i Pirenei intorno, un vento che quando tira […]

Il Casino di Madame Sitri’ al Restaurante “La Republicana” di Saragozza

Dunque, non appena rimesso piede in italico e berlusconiano suolo, reduce dalla visita, vent’anni dopo (ventuno, per l’esattezza), ai luoghi che furono della mia giovinezza e del mio studio matto e disperatissimo sulle sudate carte ("sudate"?? Mah…), inauguro volentieri la galleria delle immagini delle vacanze, di cui vi offrirò un florilegio, senza dimenticarmi di postare […]