Berlusconi e lo scandalo gigantesco



E’ chiaro come il sole che Berlusconi ha raccontato una balla.

Se fosse una persona onesta (ma c’è poco da ravanare, non lo è!) avrebbe fatto nomi, cognomi, circostanze.

Invece, proprio nel momento in cui deve giustificare il provvedimento sulle intercettazioni, il buon pifferaio magico tira fuori lo zùfolo dalla bisaccia e pretende anche che gli italiani, come tanti topolini, gli corrano dietro incantati.

Ci sono 350.000 persone sotto indagine telefonica. Neanche lo 0,6% della popolazione italiana.

E questo pirlone che si accorge (probabilmente per la prima volta in vita sua) che esiste il Grande Fratello che ci ascolta tutti. E allora bisogna correre ai ripari, chè gli italiani (ma soprattutto lui) sono in pericolo.

"Sta per scoppiare lo scandalo più grosso della storia della Repubblica", dice il Nano Pelato. Lo sappiamo benissimo che lo scandalo delle intercettazioni che sta per scoppiare è il suo.
(Visited 1 times, 1 visits today)

Commenti

commenti

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


uno × = 8

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>